STRAGE DI BAMBINI A SHANGHAI/ Video, due studenti uccisi in Cina: “Sono arrabbiato con la società”

- Paolo Vites

Un uomo armato di coltello ha ucciso due bambini all’ingresso di una scuola elementare a Shanghai in Cina, era arrabbiato contro la società. E’ stato neutralizzato dai genitori

cina_arresto_killer_studenti_twitter
Cina, uomo armato di coltello uccide 7 bambini: fermato (Twitter)

Orrore quest’oggi in Cina, dove un uomo armato di pugnale si è scagliato contro un gruppo di studenti di una scuola elementare di Shanghai, nel distretto di Xuhui. Purtroppo, durante l’aggressione, due bambini hanno perso la vita, mentre un terzo si è fortunatamente salvato. Come riferito da fanpage.it, la notizia è stata diffusa dalla polizia locale, precisando che l’uomo è stato arrestato, e durante l’assalto ha ferito anche una donna, che fortunatamente non è in pericolo di vita. L’aggressore era un disoccupato, e appena bloccato dalle forze dell’ordine si è detto «arrabbiato con la società». A bloccare il folle, le persone comuni, come si può notare dal video che trovate qui sotto. Una volta partito l’assalto, si possono infatti vedere le persone che hanno assistito alla scena, che si sono sventate contro il ragazzo cinese, immobilizzandolo e rendendolo poi inoffensivo grazie ad una fune. A quel punto lo hanno legato ed hanno atteso l’arrivo delle forze dell’ordine. Non è la prima volta che un caso di questo genere si verifichi in Cina. Solamente due mesi fa, infatti, un 28enne pugnalò a morte ben sette studenti di una scuola media, in uscita presso la provincia nord-occidentale dello Shaanxi. Si scoprì subito dopo l’arresto che l’assassino era un vecchio studente della stessa scuola, e che in passato era stato vittima di bullismo. Più in basso il video del 29enne che ha ucciso due bambini, al momento dell’arresto della polizia.

DUE BAMBINI UCCISI

Tentata strage di bambini all’ingresso di una scuola elementare di Shanghai. Un uomo di 29 anni si è scagliato contro gli scolari che stavano entrando a lezione armato di un coltello e ha cominciato a colpire a casaccio, ferendone almeno tre. Due di questi sono morti poco dopo per le ferite riportate. I genitori che si trovavano sulla scena sono intervenuti coraggiosamente mentre l’assassino stava cercando di fuggire fermandolo e legandolo con delle corde in attesa dell’arrivo della polizia. Secondo le prime dichiarazioni, il motivo del gesto era la “rabbia contro la società” che l’uomo avrebbe espresso in questo modo vigliacco.

IL VIDEO DELL’ATTACCO

Da tempo, in un paese super controllato dalle forze dell’ordine come la Cina, si assiste a questo tipo di episodi che una volta erano impensabili, ma il tipo di società oppressa dal regime comunista, gli orari di lavoro e di sfruttamento, la solitudine, lo sfasamento mentale dovuto al rapido passaggio da una società contadina e operaia a una opulenta, almeno per alcuni, e modernissima, sta portando alla crescita dei problemi mentali di chi non riesce ad adattarsi e trovare una propria strada si trova emarginato e reagisce anche violentemente. Due mesi fa un uomo anche lui della stessa età aveva colpito e ferito sette studenti di una scuola media che si trovavano in un viaggio di istruzione, il motivo quella volta sarebbe stato l’odio per gli autori di atti di bullismo. Il forte controllo poliziesco fortunatamente impedisce stragi con armi da fuoco, infatti in tutti e due questi episodi gli aggressori hanno agito armatii di normali coltelli da cucina. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori