Trump, retromarcia su Brexit: “Intesa Gb-Usa mai così forte”/ “Rispetto la May”: linea dura su immigrazione

Trump, retromarcia su Brexit: “Intesa Gb-Usa mai così forte”. Il presidente americano “rispetta la May” e si scaglia contro l’immigrazione “negativa per Ue”

13.07.2018 - Carmine Massimo Balsamo
donald_trump_12_lapresse_2017
Donald Trump, presidente degli Stati Uniti - LaPresse

Donald Trump, retromarcia su Brexit: “Intesa Gb-Usa mai così forte”. La visita del presidente degli Stati Uniti d’America in visita a Londra fa un passo indietro rispetto alle dichiarazioni degli ultimi giorni, con la crisi del governo britannico che ha tenuto banco. Intervistato dal The Sun, il tycoon ha sottolineato che Theresa May “sulla Brexit non ha ascoltato i miei consigli ed è andata nella direzione opposta: ucciderà probabilmente ogni chance di un accordo commerciale con gli Stati Uniti”. Donald Trump ha evidenziato che “gli Stati Uniti d’America avranno a che fare con l’Ue anziché il Regno Unito”, con una influenza inevitabile sui rapporti commerciali. Dopo qualche ora però è arrivata la retromarcia, con la Casa Bianca che ha evidenziato che il presidente americano “apprezza e rispetta moltissimo il primo ministro britannico.

DONALD TRUMP, RETROMARCIA SU BREXIT

Nel corso della sua visita in Gran Bretagna, Donald Trump ha tenuto a sottolineare di “non aver mai criticato il primo ministro Theresa May, io ho molto rispetto per lei. Si tratta di una storia raccontata in modo diverso, ho detto delle cose fantastiche sul primo ministro”. Il tycoon ha poi affermato: “L’unica cosa che chiedo a Theresa May è di non avere restrinzioni sul commercio”. E i rapporti tra Stati Uniti d’America e Gran Bretagna? “Mai relazioni migliori tra di noi”. Al termine della conferenza stampa congiunta, i due leader hanno annunciato un accordo di libero scambio tra i loro Paesi dopo l’uscita dall’Unione Europea della Gran Bretagna. Da segnalare un passaggio decisamente interessante legato al tema immigrazione, con una dura critica nei confronti della strada percorsa dall’Ue: “Mi piacciono i Paesi europei e noi siamo un prodotto dell’Unione Europea: ritengo ciò che è accaduto in Europa un peccato. State perdendo la vostra cultura, l’ondata di immigrati sta cambiando l’Europa in peggio”.

I commenti dei lettori