Usa, due ragazzini attaccati da uno squalo/ Video, ultime notizie: primo attacco a New York dopo 70 anni

- Emanuela Longo

Usa, due ragazzini attaccati da uno squalo alle gambe mentre facevano surf: non sono gravi. Evento molto raro a New York. L’ultimo incidente segnalato 70 anni fa.

squalo_pixabay
Squali avvistati in riva in Salento

Paura al largo della costa di New York, dove due ragazzini sono stati attaccati da uno squalo mentre facevano surf. E’ accaduto a Fire Island, in quello che per gli americani e per i tanti turisti rappresenta un vero e proprio angolo di paradiso per via delle splendide spiagge bianche e della lontananza dagli imponenti grattacieli di Manhattan. Qui, mentre in tanti si godevano alcuni momenti di totale relax, a spezzare la quiete ci ha pensato proprio un pericoloso squalo che ha attaccato senza preavviso due ragazzini alle gambe ma fortunatamente senza provocare ferite gravi. Solo tanto spavento, dunque, per i due adolescenti, una ragazzina di 12 anni ed un ragazzino di un anno più grande, i quali si trovavano a qualche chilometri di distanza l’uno dall’altra. Gli attacchi, infatti, sono stati due e separati. La giovane 12enne, Lola Pollina, come riferisce TgCom24, ha raccontato la brutta esperienza che l’ha vista protagonista: “Ho visto qualcosa vicino a me, poi ho sentito un dolore forte e ho visto la mia gamba sanguinare”. Non differente l’attacco subito dal secondo ragazzino. Entrambi sono stati prontamente soccorsi e trasportati d’urgenza in ospedale per tutte le cure del caso, ma se la caveranno. Al ragazzino forse è andata peggio dal momento che dalla sua gamba i sanitari sono riusciti addirittura ad estrarre un dente dello squalo, ora fatto analizzare e che consentirà di risalire alla specie esatta.

ATTACCO SQUALO: EVENTO RARO A NEW YORK

I duplice attacco separato avvenuto di recente sulla spiaggia da sogno di Fire Island, a New York, negli Usa, è considerato un episodio estremamente raro. Gli attacchi da parte di squali, infatti, si registrano di rado nelle acque di Fire Island ma in generale nell’area attorno a New York. Sarebbero solo 10, ad oggi, i casi di attacchi di squali segnalati, stando ai dati riferiti dal capo dei Vigili del Fuoco, Ian Levine e l’ultimo risalirebbe addirittura a 70 anni fa. Era dal 1948, infatti, che non si parlava di un incidente simile a quello capitato ai due bambini. Intanto si è deciso di chiudere le spiagge dove i due ragazzini sono stati aggrediti e quelle limitrofe fino a nuovo avviso. Intanto pare che nelle ore seguenti all’attacco a Kismet, città sulla spiaggia a circa due miglia a Ovest di Islip, un pescatore avrebbe catturato uno squalo tigre lungo 7 metri. Secondo gli esperti, però, anche alla luce delle ferite poco gravi riportate dalle due giovani vittime, si esclude possa trattarsi dello stesso animale proprio per via della sua elevata stazza. CLICCA QUI PER IL VIDEO



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori