Nicaragua, Ortega: “Vescovi sono satanisti da esorcizzare”/ Chiesa chiede tregua per mettere fine al massacro

- Paolo Vites

Il dittatore del Nicaragua Daniel Ortega accusa i vescovi del suo paese di essere satanisti da esorcizzare, in tre mesi di protesta ha fatto uccidere 280 persone

nicaragua-manifestazioni
Manifestazione in Nicaragua contro il regime sandinista

“Si comportano come se volessero fare un colpo di stato, sono dei criminali satanisti e i satanisti devono essere esorcizzati”. A pronunciare queste parole non un esponente della Chiesa, un sacerdote esorcista magari un po’ focoso, ma il dittatore del Nicaragua il sandinista Daniel Ortega, che tranne poche pause, detiene il potere da quasi 40 anni, quando la sua formazione di estrema sinistra abbattè con una rivoluzione il precedente dittatore di destra. Come sempre in questi casi, la lotta di liberazione ha prodotto un regime ancora peggiore anche se si autoqualifica progressista e popolare. Ma da tre mesi il popolo, quello vero, scende in strada a protestare contro il regime: le vittime della brutalità poliziesca sono finora ben 280. I satanisti a cui si è riferito Ortega sono i vescovi della Chiesa cattolica, che come sempre stanno dalla parte del popolo e che da qualche settimana sono vittime di violenze e persecuzioni. Eccone alcuni che hanno subito violenza o minacce: L’Arcivescovo di Managua, il Cardinale Leopoldo Brenes; il nunzio Waldemar Stanislaw Sommerta; il Vescovo Juan Abelardo Mata, ex Vice Presidente della Conferenza episcopale e ultimo incaricato del dialogo  praticamente impossibile tra il Governo e la società civile.

NICARAGUA, ORTEGA CONTRO LA CHIESA: “SATANISTI”

Per il dittatore le proteste sono finanziate dall’impero nord americano e i vescovi che cercano di mediare si comportano come dei complottasti. “I satanisti devono essere esorcizzati” ha detto “è stata una battaglia dolorosa, perché ci siamo confrontati con una cospirazione armata da forze interne che conosciamo e forze esterne”, parlando come se le proteste ormai fossero state schiacciate. Ha risposto su twitter il vescovo ausiliare di Managua, Silvio José Baez che poche settimane fa è stato aggredito e ferito dalla polizia: “Un governo non può auto proclamarsi vittorioso se il proprio popolo è stato oppresso e massacrato”. Coraggio da vendere, i vescovi e i sacerdoti del Nicaragua vengono aggrediti anche in chiesa, la conferenza dei vescovi ha annunciato un giorno di digiuno e preghiera per le profanazioni portate avanti contro Dio e “di preghiera di esorcismo all’Arcangelo Michele”. Ecco chi sono i veri satanisti da esorcizzare, le forze del governo sandinista.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori