Vescovo spara e ferisce cacciatore/ Croazia, incidente di caccia: voleva colpire un cinghiale

Croazia, incidente di caccia: vescovo spara e ferisce cacciatore, voleva colpire un cinghiale. Le ultime notizie

17.01.2019 - Paolo Vites
fucile_caccia_pixabay
Battuta di caccia (Pixabay)

Nonostante il papa abbia pubblicato anche una enciclica sul rispetto della natura e si spenda spesso per la causa ambientalista, ci sono vescovi che come passatempo vanno a caccia. E’ il caso di monsignor Vjeloslav Huzjak, vescovo di una città croata, che non solo si diletta a fare battute di caccia, ma durante una di queste ha anche ferito un suo compagno. L’incidente è accaduto lo scorso venerdì. Monsignor Huzjak, 58 anni, noto per la sua passione per la caccia, si trovava a circa 90 metri da un altro cacciatore quando ha sparato un colpo di carabina cercando di colpire un cinghiale, ma invece ha centrato un uomo di 64 anni.

VESCOVO SPARA E FERISCE UN CACCIATORE

L’uomo è stato trasportato in ospedale dove si trova in cura, fortunatamente non rischia la vita. Il vescovo è stato sottoposto a test alcolici e si è dimostrato che non aveva bevuto, è stato però denunciato per aver messo in pericolo la vita di una persona e la proprietà di caccia con un atto pericoloso. La sua arma è stata sequestrata. Gli incidenti di questo tipo durante le battute di caccia sono frequenti, ma certo è la prima volta che si legge di un vescovo che spara a un altro cacciatore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA