Trump “Nel 2020 vincerò di nuovo e meglio”/ La replica di Sanders “Lo sconfiggerò”

Trump è già proiettato alle elezioni del 2020 “Vincerò di nuovo e lo farò con più ampio margine”. La replica dello sfidante Sanders

Trump al Congresso
Donald Trump al Congresso: discorso sullo Stato dell'Unione (LaPresse)

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, è convinto di ottenere la vittoria anche alle prossime elezioni, quelle che si terranno fra meno di due anni, nell’autunno del 2020. Lo ha detto senza troppi giri di parole lo stesso Tycoon, parlando al CPac, quello che è considerato il più grande raduno dei conservatori americani, che si tiene vicino a Washington: «Vincerò le elezioni – le parole del commander in chief riportate dalla stampa – anche nel 2020 e con un margine più ampio di quello del 2016». Di fronte ad una platea che lo ha acclamato, Trump ha aggiunto: «Probabilmente sono più un conservatore che un repubblicano, anche se la gente non capisce questa distinzione», spiegando che: «il nostro futuro nel nostro Paese non ha limiti». Non sono mancate le solite frecciate ai rivali Democratici, sottolineando come gli stessi abbiano un approccio troppo “socialista”, e che gli Stati Uniti non saranno mai una “nazione socialista”.

TRUMP “CON KIM INCONTRO PRODUTTIVO”

Si parla quindi del recente incontro con Kim Jong-un, il dittatore nord-coreano, avvenuto ad Hanoi in Vietnam. Il vis-a-vis fra i due si è concluso senza la firma di un accordo sulla denuclearizzazione, ma per Trump non è stato un summit da buttare, tutt’altro: «È’ stato un incontro molto produttivo – ha spiegato il presidente usando parole già proferite negli scorsi giorni – anche se l’accordo proposto dal leader nordcoreano non mi è parso accettabile». E mentre Trump parlava al convegno dei Conservatori, a Brooklyn, New York, incitava la folla Bernie Sanders, senatore Democratico classe 1941, sicuro di poter sconfiggere l’attuale presidente della nazione a stelle e strisce in vista delle prossime elezioni: «Vincerò le primarie democratiche – le sue parole – e sconfiggerò Donald Trump, il presidente più pericoloso della storia moderna americana». Sanders si era già candidato alle primarie dei Dem nel 2016, ed è pronto a riprovarci: «I principi del nostro governo – ha voluto sottolineare – saranno ispirati alla giustizia, non al razzismo e all’ intolleranza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA