Vuole allungarsi il pene: muore miliardario dei diamanti/ Era ossessionato dal sesso

Un miliardario magnate dei diamanti è morto perché voleva allungarsi il pene: il sesso era il suo tallone d’Achille

ospedale 2018 pixabay
Sala ospedaliera

E’ morto Ehud Arye Laniado, si tratta di uno degli imprenditori di maggiore fama nel campo dei diamanti, ultramiliardario cercatore del prezioso più desiderato al mondo. Laniado è spirato prematuramente, all’età di 65 anni, ed è deceduto mentre si stava sottoponendo ad un intervento chirurgico di allungamento del pene. Il magnate si era recato presso una clinica sull’Avenue degli Champs-Elysees di Parigi, ma qualcosa deve essere andato storto ed è spirato sotto i ferri. Pare che il belga-israeliano abbia subito un attacco cardiaco nel momento in cui il chirurgo ha effettuato un’iniezione di una sostanza specifica nell’organo riproduttivo maschile. Al momento non è comunque certa la causa della sua morte, e solo l’autopsia disposta farà maggiore chiarezza e stabilirà le vere cause del decesso. Laniado era una star nel campo dei diamanti, avendo iniziato fin da giovane a ricercarli ed era riuscito nel giro di pochi anni ad ottenere un grandioso successo. Il suo patrimonio non è mai stato stimato con precisione, ma per avere idea della sua ricchezza basti pensare che lo stesso possedeva un attico nel Principato di Monaco del valore di 30 milioni di euro, con l’aggiunta di numerose auto di lusso e svariate ville sparse per tutto il mondo.

VUOLE ALLUNGARSI IL PENE: MUORE MILIARDARIO DEI DIAMANTI

Essendo un amante del bello era molto attento al suo aspetto fisico, ed aveva un punto debole, il sesso; è stato proprio questo tallone d’Achille a spingerlo a sottoporsi alla particolare operazione chirurgica che gli è però costata la vita. Nel 2013 era salito alla ribalta delle cronache per via di un problema giuridico, con le autorità belghe che avevano richiesto a Laniado 4 miliardi di sterline per evasione fiscale su diamanti importanti illegalmente dal Congo e dall’Angola. Il magnate se la cavò pagando una multa da ben 137.7 milioni di sterline, una cifra mostruosa per qualsiasi essere umano, non per un ultramiliardario. «Addio ad un uomo d’affari visionario – il comunicato della società Omega Diamonds dello stessa vittima – è con grande tristezza che confermiamo che il nostro fondatore Ehud Arye Laniado è deceduto».



© RIPRODUZIONE RISERVATA