24enne ucciso dalla poltrona del cinema/ Rimase incastrato cercando le chiavi

Giovane padre ucciso dalla poltrona del cinema: un arresto circolatorio causato dalla compressione del collo, ecco cos’è successo.

ucciso dalla poltrona del cinema
La poltrona incriminata (ITV News Central)

24enne ucciso dalla poltrona del cinema: il dramma di Ateeq Rafiq, nuovi aggiornamenti sul giovane padre deceduto il 15 marzo 2018 al Vue Multiplex di Starc City, vicino Birmingham. La causa della morte pè un assurdo incidente: mentre cercava le chiavi di casa, che gli erano cadute sotto la pedaliera elettrica della usa poltrona, ha infilato la terza per poterle prendere ma il meccanismo è scattato e lo ha strangolato schiacciandogli la testa. Birmingham Live evidenzia che, dato l’incredibile incidente, le forze dell’ordine avevano aperto un fascicolo, chiuso solo qualche giorno fa. Il medico legale Brown infatti ha reso noto che il meccanismo della poltrona elettrica, oltre ad averlo strangolato, gli ha stritolato la testa nei quindici minuti successivi. Dopo una settimana di agonia, il giovane morì per un arresto cardiaco dovuto alla compressione del collo.

24ENNE UCCISO DALLA POLTRONA DEL CINEMA, IL DOLORE DEI FAMILIARI

Le indagini sono state condotte anche da un ingegnere, che ha valutato la progettazione del marchingegno della poltrona elettrica, che serve per rendere la seduta più agevola ma che in questo caso ha causato la morte di un giovane padre. Sua moglie Ayesha Sardar su Facebook ha gridato il suo dolore: «Quando ti ho tenuto per mano l’ultima volta ti ho sentito stringerla con una forza diversa, sapevi che avresti lasciato me e Aairah per sempre. Ti sono rimasta sempre accanto, come ti avevo promesso. Ricordo che mi hai detto per l’ultima volta che mi amavi, e io ti ho risposto che la nostra vita insieme in realtà è finita solo per un po’», riporta Il Fatto Quotidiano. Fu proprio lei una delle prime ad accorgersi dell’incidente, ma i suoi sforzi sono stati vani: Ateeq se n’è andato in maniera assurda.



© RIPRODUZIONE RISERVATA