Denver, sparatoria in una scuola: un morto/ Arrestati 2 studenti, come alla Columbine

A Denver, una sparatoria in una scuola ha ucciso uno studente, ferendone altri sette, alcuni in maniera grave: due ragazzi arrestati

polizia usa sparatoria 2019 twitter
Polizia Usa, sparatoria (foto da Twitter)

Un’altra sparatoria avvenuta nelle scorse ore negli Stati Uniti, questa volta a Denver, in Colorado. Ancora una volta è stata presa di mira una scuola, e ancora una volta è morto uno studente; il bilancio è infatti di una vittima e di sette feriti, alcuni dei quali in gravissime condizioni. Incredibile come l’accaduto sia avvenuto ad appena otto chilometri di distanza dalla tristemente nota Columbine High School, l’istituto scolastico superiore dove nel 1999 12 studenti furono giustiziati da due compagni di classe, un evento il cui ventennale è ricaduto tra l’altro proprio negli scorsi giorni. Anche in questo caso, come riferisce l’edizione online di Rai News, sono due le persone ad aver fatto fuoco, due studenti della stessa scuola. A rendere noto l’identità dei killer è stato l’ufficio dello sceriffo della contea di Douglas, sottolineando come i due sospettati siano stati fermati, mentre la vittima è un ragazzo di 18 anni che frequentava l’istituto. La sparatoria è avvenuta presso la Stem School Highlands Ranch una scuola pubblica frequentata da 1.850 studenti, e dove si trovano diversi gradi scolastici, dall’asilo fino alle superiori.

DENVER, SPARATORIA IN UNA SCUOLA: UN MORTO

Secondo le prime indiscrezioni emerse pare che i due giovani killer abbiano effettuato la sparatoria con delle pistole, come riferito dallo sceriffo Tony Spurlock durante apposita conferenza stampa. Prima di arrendersi i due giovani si sarebbero inoltre resi protagonisti di un conflitto a fuoco con la polizia, dove fortunatamente nessuno è rimasto ferito. Al momento i sette feriti si trovano ricoverati presso gli ospedali locali; anche la vittima era stata trasportata in una struttura ospedaliera della zona per poi morire poche ore dopo a causa delle gravissime ferite riportate dopo la sparatoria. Stando a quanto scrive Repubblica, uno dei due studenti arrestati sarebbe minorenne, mentre la mente dell’attacco sarebbe un 18enne di nome Devon Erickson: «Le nostre preghiere sono per le vittime, per i familiari e per coloro affetti dalla sparatoria alla Stem School Highlands Ranch a Littleton, in Colorado – la nota emessa in queste ore dalla Casa Bianca – tragicamente questa comunità e coloro che la circondano conoscono troppo bene questi odiosi ed orribili atti di violenza».



© RIPRODUZIONE RISERVATA