Eurilla Del Bono, moglie Giancarlo Giannini/ 37 anni d’amore per “Leonetta”

- Emanuele Ambrosio

Eurilla Del Bono è la moglie di Giancarlo Giannini: attrice di cinema e fiction conosciuta dal grande pubblico per aver lavorato ne “La Piovra”

Eurilla Del Bono, moglie di Giancarlo Giannini

Eurilla Del Bono è la moglie di Giancarlo Giannini, l’attore e regista italiano tra i protagonisti della puntata (in replica) di House Party su Canale 5. Classe 1950, Eurilla è nata a Milano ed è in passato è stata un’attrice di cinema e fiction riscuotendo anche un buon successo visto che ha ricoperto ruoli di prestigio in serie televisive cult come “La Piovra” condividendo il set con Michele Placido, il celebre commissario Cattani. Nella serie “La Prova”, Eurilla ha prestato il volto di Anna Caruso, ma successivamente ha recitato anche al cinema prendendo parte al film “Il Camorrista” che ha rappresentato l’ultima esperienza d’attrice visto che di lei poi si sono perse le tracce. Da quel momento, infatti, l’attrice ha preferito lasciare il mondo del cinema e dedicarsi ad una vita riservata lontana dai riflettori e dal clamore mediatico. Prima del “ritiro” come attrice, la Del Bono ha lavorato anche nel film “State buoni se potete” di Luigi Magni interpretando il ruolo di Leonetta accanto a grandi nomi del cinema come Johnny Dorelli e Philippe Leroy.

Eurilla Del Bono e Giannini: matrimonio e due figli

Eurilla Del Bono e Giancarlo Giannini sono più innamorati che mai. La coppia è felicemente sposata dal 1983: 37 anni d’amore suggellati anche dalla nascita di due splendidi figli: Emanuele e Francesco. Parlando proprio di figli, Giancarlo Giannini ha vissuto un momento molto difficile della sua vita quando ha dovuto affrontare la morte del figlio. Intervistato da Io Donna, l’attore ha confessato: “per molti la morte di un figlio mette in discussione l’esistenza stessa di Dio. Ti chiedi: perché lui e non me? Ricevetti la notizia mentre giravo a Milano. Presi un aereo, mi precipitai in ospedale, trovai la madre e il fratello disperati. Ero altrettanto disperato, ma cercavo di confortarli dicendo: ‘Guardate, ora lui sta meglio di noi”. La morte del figlio ha sicuramente stravolto la vita dell’attore e regista che ha potuto contare sul supporto e sull’affetto incondizionato della moglie, anche se non nasconde “quando muore un figlio la vita cambia completamente: diventi diverso, spesso affronti le cose con più ferocia. Ma, se uno ha fede, riesce ad andare avanti, ad accettare che così è la vita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA