EVA GRIMALDI E L’INFANZIA DIFFICILE/ “Balbuziente e dislessica, non è stato facile”

- Davide Giancristofaro Alberti

Eva Grimaldi era stata intervistata da Domenica In nel 2019 e nell’occasione si era fortemente commossa ricordando le difficoltà dell’infanzia

eva grimaldi
(Oggi è un altro giorno)

Lunga intervista ai microfoni di Oggi è un altro giorno per Eva Grimaldi. Tanti i temi toccati dalla celebre attrice tra carriera e vita privata. Non è mancato un riferimento all’infanzia e ai momenti difficili trascorsi a causa della balbuzie e della dislessia, tanto da finire in una classe differenziata: “Ero in una specie di ghetto. Mia madre mi portò via dalla scuola pubblica, ma non avevamo soldi. E allora mi portò dalle suore private, dove faceva le pulizie gratis per pagare la retta”.

Un periodo particolarmente difficile per Eva Grimaldi, attraversato fra mille ostacoli, ma già con in testa il sogno di entrare a fare parte del mondo dello spettacolo: “Stavo male, ma avevo il sogno di fare l’attrice. Avevo dei problemi, non c’era internet, ma è sempre stato il mio sogno. Ho fatto tanti esercizi per superare la balbuzie. La dislessia ce l’ho ancora oggi”. (Aggiornamento di MB)

EVA GRIMALDI E L’INFANZIA DIFFICILE

Eva Grimaldi ha faticato e non poco per arrivare al successo e alla fama raggiunti oggi. Lo aveva svelato in tutta la sua schiettezza la stessa artista, ex Grande Fratello Vip 2021, in occasione di un’intervista rilasciata a Domenica In nel 2019. In quell’occasione Eva Grimaldi si era commossa e si era lasciata andare ad un pianto liberatorio, ricordando gli anni difficili di quando era solo una bambina. “Mi viene da piangere ripensando a quanto ho sudato – aveva raccontato parlando con la “zia” – ho lavorato per arrivare dove sono ora. Ho avuto un’infanzia felice anche se povera ma la mia famiglia mi ha insegnato i valori più importanti della vita”.

E ancora: “So i sacrifici che ha fatto la mia famiglia Siamo cresciuti con la Caritas e c’era una bambina di nome Milva (Milva Perinoni è il vero nome di Eva Grimaldi ndr) e voleva fare l’attrice, ma non c’erano soldi”. Ma nonostante tutte le difficoltà, Eva Grimaldi non aveva affatto puntato il dito nei confronti di mamma e papà, anzi: “Mia madre è stata una madre bravissima – ricordava – mio padre anche, perché mi hanno insegnato i valori della vita e io sono cresciuta in questa famiglia, e sono stata fortunatissima”.

EVA GRIMALDI: “FACEVO LA BENZINAIA, IMMO BATTAGLIA? AMORE DELLA MIA VITA”

Poi la fidanzata di Imma Battaglia aveva aggiunto: “Sono un’autodidatta, facevo la benzinaia. Ero dislessica e balbuziente, sono stata bocciata tante volte, pure in terza elementare. Frequentavo una classe differenziata”. Una donna che quindi si è fatta da sola, una classica self-made woman, aiutata però da tre cose importanti: “Penso che nella vita si possa fare tutto, basta avere una famiglia, crescere nell’amore e nella stima”.

Nell’occasione Eva Grimaldi era stata affiancata dalla sua compagna, Imma Battaglia, e per lei, come sempre del resto, aveva speso parole di elogio: “Imma è una persona speciale, è l’amore della mia vita. Non ho mai amato nessuno come lei. Poi adoro la sua famiglia, ho un bellissimo rapporto con mia suocera. Giochiamo sempre a burraco”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA