Eva Henger spiega la dinamica dell’incidente/ “Andavo a 52 km all’ora e…”

- Giulia Bertollini

Eva Henger ha rilasciato un’intervista al Settimanale Nuovo. La donna ha chiarito le modalità in cui è avvenuto l’incidente rivelando: “Andavo a 52 km all’ora e…”

Eva Henger 640x300
Eva Henger (Foto: web)

Eva Henger in cura per la depressione: “Ci sono giornate in cui…”

Eva Henger è tornata finalmente a casa. L’attrice ha lasciato la clinica romana dopo una lunga riabilitazione iniziata dopo il tragico incidente stradale in cui è stata coinvolta assieme al marito Massimiliano Caroletti. Dopo una lunga convalescenza, Eva ancora non cammina e ha bisogno della sedia a rotelle. In un’intervista al Settimanale Nuovo TV, Eva Henger ha rivelato di aver attraversato dei momenti bui: “I primi due giorni ero felice di non vedere più il soffitto dell’ospedale ma poi sono ricominciati i dolori ed è arrivata la depressione. No era sicuro che avrei superato tutto a causa di problemi cardiaci e polmonari”. Eva Henger è aiutata da una psicoterapeuta perché il recupero psicologico appare più lungo rispetto a quello fisico.

Eva ha infatti confidato: “Ci sono giornate in cui piango in continuazione disperata perché non vedo miglioramenti altri in cui i dolori sono meno forti e pensi di più al futuro”. La donna ha svelato che in seguito all’incidente ha avuto paura di uscire in macchina. L’incidente ha avuto un forte impatto sulla sua vita e Eva è ancora traumatizzata. Ha ricominciato a soffrire di attacchi di panico: “Mi sembrava di morire. Quante volte sono finita al pronto soccorso”, ha rivelato.

Eva Henger rivela la dinamica dell’incidente: “Andavo a 52 km all’ora e…”

Eva Henger vuole recarsi sulla tomba delle persone che sono morte nell’incidente che l’ha vista coinvolta con il marito. Una coppia infatti non ce l’ha fatta ed è morta sul colpo. Eva non conosce al momento l’identità di queste persone ma nell’intervista al Settimanale Nuovo ha ammesso: “Voglio andare a portare i fiori alle persone che sono decedute nell’incidente. Ancora non conosco i loro cognomi perché ci sono le indagini in corso. Comunque la polizia ha detto che non ero indagata”. Eva Henger ha poi chiarito la dinamica dell’incidente. Assieme al marito stavano andando a prendere un cagnolino per la figlia Jessica che fortunatamente non era con loro in macchina quel giorno.

Eva ha infatti rivelato: “Andavo a 52 chilometri all’ora, è stato appurato anche dalla mia frenata. Massimo e io stavamo andando a prendere un cagnolino per mia figlia che poi ha recuperato mio fratello il giorno dopo. E’ un chihuahua Pedro e non do la colpa a lui. Anzi, ha portato tanta gioia nella nostra famiglia e mi tira su il morale”, ha confidato. Eva Henger è in lenta ripresa e ieri sera è apparsa durante la puntata finale dell’Isola dei Famosi per salutare Mercedesz Henger.

 





© RIPRODUZIONE RISERVATA