Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti/ “28 anni insieme: siamo come fratelli. I tormentoni…”

- Alessandro Nidi

Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti a “Verissimo” parlano del loro ritorno alla conduzione di “Striscia la Notizia”: “Non riusciamo a dirci cose serie”

Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti 640x300
Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti (Verissimo, 2021)

Ezio Greggio ed Enzo Iacchetti sono intervenuti in qualità di ospiti nel corso di “Verissimo”, trasmissione di Canale 5 condotta da Silvia Toffanin. La storica coppia di presentatori di “Striscia la Notizia” tornerà dietro al bancone del tg satirico di Antonio Ricci a partire da lunedì 13 dicembre 2021 e, in occasione di questa loro “reunion”, Iacchetti ha commentato: “28 anni sono passati in un fulmine. Ezio l’ho trovato benissimo, è sempre il solito giocherellone. Non siamo ancora riusciti a dirci una cosa seria. Gli anni passano, ma noi teniamo botta… Siamo sempre giovani, soprattutto dentro. Avrei voluto fare il medico o il direttore d’orchestra: so tutto di medicina, vorrei iscrivermi all’università, fare il medico generico che va a casa della gente e viene pagato con galline, conigli e uova”.

Poi, Greggio ha aggiunto: “Per arrivare dove siamo arrivati abbiamo dovuto fare dei percorsi. A volte la strada è in salita, a volte in discesa”, a testimonianza del fatto che la gavetta, così come in moltissimi ambiti, rappresenti sempre un punto di partenza fondamentale per qualunque avventura lavorativa.

EZIO GREGGIO ED ENZO IACCHETTI: “SIAMO COME FRATELLI”

Nel prosieguo dell’intervista, Enzo Iacchetti ha detto che Ezio Greggio è per lui un fratello e quest’ultimo ha ricambiato con parole di stima. “I nostri tormentoni? Bau bau micio micio è uno di quelli più richiesti e deriva da un’unità di misura dei pescatori. Poi c’è ‘è lui o non è lui? Cerrrto che è lui!’ oppure ‘sono ragaaaazzi’ e ‘cosa c’è? Cosa c’è? Cooosa c’è?’. Sono nati tutti quanti in maniera totalmente casuale”.

Poi, il retroscena raccontato da Ezio Greggio: “Una volta ci invitarono a Cuba in qualità di ospiti, fu molto divertente. Traducemmo le canzoni corte cantante da Enzo e suscitammo grandi risate”. In seguito, il ricordo di Lina Wertmüller: “La sua ironia è stata veramente unica, fantastica”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA