“FABIO CAMILLI È FIGLIO DI DOMENICO MODUGNO”/ Cassazione, ma attore mantiene cognome

- Carmine Massimo Balsamo

Fabio Camilli figlio di Domenico Modugno: dopo 18 anni di battaglie legali, ecco la sentenza della Cassazione. L’attore si dice soddisfatto.

Fabio Camilli, figlio illegittimo Domenico Modugno
Domenico Modugno e Fabio Camilli

Fabio Camilli è il figlio legittimo di Domenico Modugno: dopo 18 anni di battaglie legali la Cassazione si è espressa in maniera inequivocabile su una vicenda che ha provocato non poche tensioni e amarezze. Come riportato da “Il Corriere della Sera”, il pronunciamento odierno è solo il passo finale di una serie di step fatto di due processi che Camilli ha dovuto affrontare (il primo per il disconoscimento di paternità e il secondo per il riconoscimento del cantautore come padre biologico). Poi nel gennaio del 2014 la svolta dettata dal test del dna, con il Tribunale di Roma che ha sancito i diritti di Fabio Camilli come erede di Domenico Modugno. Un inserimento nella linea di successione che non ha impedito all’attore di continuare ad utilizzare il suo vecchio cognome. Quasi a voler sottolineare una volta di più che per lui la battaglia era una sola:”Sapere chi sono ed essere riconosciuto come tale”. (agg. di Dario D’Angelo)

FABIO CAMILLI: “PER LORO SONO UN TRUFFATORE”

La Cassazione ha messo la parola fine alla battaglia legale di Paolo Camilli, riconosciuto come figlio di Domenico Modugno. Una battaglia nata per caso, per la precisione dalla rivelazione di una sua amica, con cui aveva avuto una relazione e che poi si era fidanzata con Marcello, uno dei figli del cantante. Un giorno mi raccontò una sua confidenza: le aveva svelato che eravamo fratelli, pregandola però di non dirmi nulla. Per me fu una cosa sconvolgente. Come fai a credere che quello che pensavi fosse tuo padre per quasi trent’anni in realtà non lo era?», raccontò al Corriere della Sera. Per un periodo Fabio Camilli non ne parlò con nessuno, tenendosi tutto dentro. All’epoca Domenico Modugno era ancora in vita, ma malato, come l’uomo che riteneva fosse suo padre. Si aprì con Marcello e sua madre, i rapporti rimasero cordiali, ma tutto cambiò nel 2011 dopo la pubblicazione di un articolo che fece emergere la vicenda. «Per loro sono diventato un nemico, mi hanno dato del mitomane, truffatore. A quel punto è iniziata la mia battaglia legale». (agg. di Silvana Palazzo)

FABIO CAMILLI, LA VERITÀ DOPO ANNI DI ACCUSE E OFFESE

Come vi abbiamo raccontato, la Cassazione ha confermato che Fabio Camilli è il figlio legittimo di Domenico Modugno, mettendo la parola fine a una disputa legale che si protrae quasi da venti anni. Esulta l’attore capitolino, che ha raggiunto questo risultato al termine di un percorso decisamente impervio e non senza episodi che l’hanno ferito. Una sentenza che arriva dopo due processi, come evidenzia il Corriere della Sera: «Il primo per il disconoscimento di paternità e il secondo per il riconoscimento del cantautore come padre biologico». E, come già evidenziato, non sono mancate le battaglie con la famiglia del celebre cantautore: mitomane e truffatore le accuse più pesanti che gli sono state rivolte, ma il giudizio della Cassazione ha stabilito la verità dei fatti. E, nonostante la sentenza, l’attore resterà Fabio Camilli: «Sapere chi sono ed essere riconosciuto come tale», ha sempre spiegato sul tema… (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

FABIO CAMILLI, 18 ANNI DI BATTAGLIE LEGALI

Fabio Camilli è figlio di Domenico Modugno: dopo 18 anni di battaglie legali, l’attore può chiamarsi ufficialmente Fabio Modugno. Oggi, lunedì 19 agosto 2019, è arrivata la sentenza della I sezione civile della Corte Suprema di Cassazione: a pochi giorni dal venticinquesimo anniversario della morte della leggenda della musica nostrana, Camilli ha raggiunto il suo obiettivo. Intervenuto ai microfoni dell’Ansa, il 57enne ha spiegato: «Ho dovuto fare una battaglia per poter affermare chi era mio padre. È stato un viaggio faticoso ed estenuante», ringraziando in primis l’amico e avvocato Gianfranco Dosi. Figlio della ballerina e coreografa Maurizia Calì, Fabio Camilli ha espresso grande soddisfazione per l’esito della sentenza di Cassazione: «Il procedimento di riconoscimento di paternità della durata media di 4-5 anni si è trasformato per me in un percorso a “ostacoli” lungo (e credo sia un record) 18 anni. Comunque ce l’ho fatta, è finita. Sono molte le persone che dovrò ringraziare per essermi state vicine in questi anni».

FABIO CAMILLI E’ FIGLIO DI DOMENICO MODUGNO

Recentemente protagonista nella serie televisiva 1993 e in Scomparsa, Fabio Camilli ha lottato con le unghie e con i denti per vedersi riconoscere come figlio legittimo di Domenico Modugno. L’attore, che nonostante l’esito dell’esame del DNA ha deciso di continuare a farsi chiamare con il cognome Camilli, aveva recentemente confessato ai microfoni del Corriere della Sera di aver scoperto tutto per caso, a partire da un semplice pettegolezzo è arrivata la verità su uno degli aspetti più importanti della sua vita. Non sono mancati i momenti di difficoltà per l’artista nato a Roma, additato come truffatore e mitomane dalla famiglia del Mimmo Nazionale, senza dimenticare il distacco dalla madre per quanto accaduto. Ma i processi gli hanno dato ragione e ora, nonostante l’obiettivo di non farsi travolgere dagli eventi, può affermare senza dubbio di essere figlio di Domenico Modugno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA