Fabio, fratello Fabrizio Frizzi/ “Avevo un sogno ma mi è stato portato via…”

- Hedda Hopper

Fabio, fratello Fabrizio Frizzi, a Oggi è un altro giorno per Telethon e una raccolta fondi che il fratello sosteneva da anni: “Avevo un sogno ma…”

Fabrizio Frizzi, il fratello Fabio commenta lo speciale di Techetechetè
Fabrizio Frizzi, il fratello Fabio commenta lo speciale di Techetechetè

Fabio Frizzi è il fratello di Fabrizio Frizzi e non ci vuole molto a capirlo, basta guardare i suoi occhi, quelli buoni che abbiamo sempre amato e conosciuto nel famoso conduttore che si è spento troppo presto a causa di un male incurabile, un tumore alla testa, con cui ha lottato fino alla fine. L’amore per la musica li ha sempre uniti, quasi come se gli scorresse nelle vene solo che Fabio ha deciso di dedicarsi alle colonne sonore dei film, il fratello Fabrizio ha optato per la televisione ma è sempre stato un intrattenitore radiofonico di tutto rispetto. Purtroppo però ci sono state poche occasioni di lavorare insieme e a parte il fatto che proprio Fabio abbia curato la colonna sonora di una delle fiction di Fabrizio Frizzi, Non lasciamoci più, non c’è stato altro modo di fare altro.

Fabio, fratello Fabrizio Frizzi, a Oggi è un altro giorno per Telethon

Proprio questa è una delle cose di cui Fabio Frizzi si rammarica di più visto che, come ha raccontato poi a Tv Sorrisi e Canzoni, avrebbe voluto collaborare con lui e fare un disco insieme. Questo era il suo sogno che, però, gli è stato strappato via troppo in fretta. A Oggi è un altro giorno speciale Telethon il fratello di Fabrizio Frizzi sarà ospite per la raccolta fondi tanto cara al conduttore, come lui stesso ha annunciato poco fa sui suoi profili social. A quel punto non si potrà non ricordare l’amato Fabrizio, il conduttore gentile che manca in tv e a tutti i suoi colleghi. Ma chi è Fabio Frizzi? Classe 1951, è un compositore e autore di colonne sonore (da Zombi 2 a Paura nella città dei morti viventi  e non solo). Nel 2003 Quentin Tarantino scelse un suo brano da inserire nella colonna sonora del suo Kill Bill: Volume 1 mentre in veste d’attore, soprattutto negli anni ’70, ha fatto parte del cast di Lacrime d’amore e Amore Formula 2.



© RIPRODUZIONE RISERVATA