FABIO RAMPELLI (FDI) AMMAINA BANDIERA UE/ Video, Meloni: “Esempio da seguire”

- Fabio Belli

Coronavirus, Fabio Rampelli (FdI) ammaina bandiera UE. Il deputato polemico sulla questione eurobond, Giorgia Meloni: “Esempio da seguire”.

Rampelli Bandiera Europa.png
Pubblicità

Un gesto destinato a far discutere: il deputato di Fratelli d’Italia Fabio Rampelli, con un video mostrato sul suo profilo Twitter, ha ammainato la bandiera dell’Unione Europea nel suo ufficio, sostituendola con un tricolore. “Forse ci vediamo dopo, forse,” ha affermato Rampelli rivolto alla bandiera: un gesto in polemica con le resistenze da parte dell’Europa sul trovare un accordo per i coronabond, soprattutto dopo l’esito negativo del Consiglio Europeo che di fatto ha negato la mutualizzazione del debito agli Stati più duramente coinvolti dall’emergenza coronavirus, rinviando di 15 giorni possibili decisioni in merito. Rampelli era già stato molto duro sulla questione eurobond in un’intervista rilasciata a Sky Tg24, spiegando: “A seconda di come sarà affrontata questa crisi, l’Europa ci sarà o non ci sarà. Il problema non è il pericolo di eventuali nazionalismi come dice il premier Conte, ma se riuscirà a contenere la crisi sanitaria ed economica. L’Italia ora c’è e non è disposta a fare il cameriere mentre altri pasteggiano con l’aragosta, nascondendo il debito atomico come fanno Francia e Germania, oppure ignorando il parametro del risparmio privato, su cui noi primeggiamo“.

Pubblicità

L’ELOGIO DI GIORGIA MELONI

Un gesto comunque in ampia polemica con le negoziazioni che rischiano di provocare una frattura insanabile tra l’Italia e l’Unione Europea, frattura che appare quanto mai probabile considerando anche le parole di Giuseppe Conte, il Premier, e del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riguardo l’atteggiamento di alcuni Paesi dell’Eurozona in materia economica. Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, ha nel frattempo esplicitamente elogiato l’iniziativa del deputato di sostituire la bandiera UE con quella italiana nel suo ufficio, sostenendo il gesto dell’esponente del suo partito con una dichiarazione ufficiale: “Ho condiviso assolutamente l’iniziativa del nostro vicepresidente della Camera, Fabio Rampelli, che ha tolto la bandiera dell’Unione europea dal suo ufficio, così come penso che dovrebbero fare tutte le persone che in questo momento intendono dare un segnale.” D’altronde Fratelli d’Italia resta una delle fazioni politiche più euroscettiche dell’agone politico italiano, ma il gesto di Rampelli potrebbe essere il primo di una lunga serie se le frizioni tra i paesi dell’Eurozona non dovessero appianarsi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità