Fabrizio Pregliasco/ “Quarta ondata? Un colpo di coda non ce lo toglie nessuno”

- Carmine Massimo Balsamo

Il virologo Fabrizio Pregliasco a Agorà: “Dobbiamo immaginare questa pandemia con un andamento come quello delle onde di un sasso nello stagno”

fabrizio pregliasco
(Agorà)

Vietato abbassare la guardia nella lotta contro il Covid-19: netto Fabrizio Pregliasco ai microfoni di Agorà. Il virologo dell’Università Statale di Milano ha fatto il punto della situazione epidemiologica del Paese e non ha utilizzato mezzi termini sull’ipotesi quarta ondata: «Io credo che un colpo di coda non ce lo toglie nessuno».

Nel corso del suo intervento, Fabrizio Pregliasco ha spiegato: «Dobbiamo immaginare questa pandemia con un andamento come quello delle onde di un sasso nello stagno, con ondulazioni legate alle situazioni, alle modalità di gestione, al fatto che più contatti si hanno e più probabilità di infettarsi si hanno».

FABRIZIO PREGLIASCO SULLA SITUAZIONE EPIDEMIOLOGICA

Fabrizio Pregliasco si è poi soffermato sull’aumento di casi registrato in Italia, ma non solo: «Tutto questo viene facilitato da condizioni metereologiche classiche, con sbalzi termini e si sta più al chiuso, si riapre la vita: tutto questo forza la possibilità di incremento di casi. Le varie nazioni, senza un manuale e una modalità certa, stanno cercando di trovare soluzioni diverse: mi pare che l’Italia stia tenendo più che bene con un approccio un po’ infastidente». Una battuta anche sul boom di nuovi contagiati nel Regno Unito: «Anche negli stati come l’Inghilterra, dove la vaccinazione non è come la nostra, la proporzione tra casi e casi gravi è molto inferiore. Ma è importante dire che questa malattia uccide ed ha ucciso in una proporzione limitata di casi, ma abbiamo visto l’effetto quantitativo nei momenti più duri».



© RIPRODUZIONE RISERVATA