Federica Cappelletti, moglie Paolo Rossi/ “Nella sua fragilità, regalava sorrisi…”

- Stella Dibenedetto

Federica Cappelletti, la moglie di Paolo Rossi, ricorda gli ultimi giorni vissuti accanto al marito nel salotto di Oggi è un altro giorno.

paolo rossi federica cappelletti vita diretta 640x300
Paolo Rossi e Federica Cappelletti a La Vita in Diretta

Federica Cappelletti racconta il grande amore con Paolo Rossi, ma anche gli ultimi giorni della vita del marito ai microfoni di Serena Bortone.Come sto? Cerco di farmi forza per le bimbe, per Paolo e per quello che abbiamo costruito insieme e che cerco di portare avanti. Non è facile perchè più passano i giorni e più sento la mancanza”, racconta Federica Cappelletti in collegamento dalla sua casa durante la puntata di Oggi è un altro giorno in onda il 5 gennaio. “Sono stati mesi di un’intimità e profondità incredibile durante i quali ho scoperto una persona nella sua fragilità, ma anche nella sua fragilità Paolo riusciva a regalare sorrisi e coraggio a me, alle bimbe e ad Alessandro“, spiega Federica. “C’è stato sempre questo filo di speranza che ci ha unito in questi mesi. Io speravo di riuscire a salvare Paolo e lui sperava di salvarsi e fino a tre giorni prima, quando tornavo a casa dall’ospedale, lui mi scrivere ‘ce la faremo’, ma avevo la consapevolezza che il suo fisico si stava consumando, ma la sua forza di vivere mi ha dato la forza per continuare a sperare”, aggiunge Federica che confessa di essersi sentita meno sola di fronte all’amore che tutti hanno dimostrato nei suoi confronti e di Paolo.

FEDERICA CAPPELLETTI: “IL GIORNO PIU’ FELICE…”

Emozionata, con il ricordo di Paolo Rossi nel cuore, Federica Cappelletti racconta il giorno più bello vissuto con il marito nell’ultimo anno. “In certi momenti sentivo il desiderio di aiutarlo e mi rendevo conto che non riuscivo a fare quello che avrei dovuto fare. C’è stato un solo giorno in cui lui non aveva dolori e mi diceva che stava bene ed è stato il giorno più bello di quest’anno terribile”, spiega la Cappelletti. Serena Bortone, poi, sposta l’attenzione sulla bellissima storia d’amore di Paolo e Federica che ricorda il primo incontro: “Ci siamo conosciuti nel 2003 a Perugia dove è venuto a presentare un libro che avevo scritto con dei colleghi su 10 calciatori che avevano fatto la storia della Juventus dal punto di vista umano. Non mi ero occupata di Paolo e non lo conoscevo. I miei colleghi mi hanno chiesto di chiamarlo e dopo due volte che mi aveva sbattuto il telefono in faccia, alla terza volta, mi ha promesso che sarebbe venuto e così è stato e questa cosa mi ha colpito”, racconta Federica che, dopo averlo rivisto, si è resa conto di aver incontrato l’uomo della sua vita.



© RIPRODUZIONE RISERVATA