Fedez “Marco Camisani Calzolari? Boomerone”/ Inviato Striscia replica e lui si scusa

- Carmela Maggio

Fedez e la battuta su Marco Camisani Calzolari: “Un boomerone”, poi si scusa solo su Twitter. Ecco anche la risposta dell’inviato di Striscia la Notizia su tutti i suoi canali social

fedez
Fedez (LaPresse)

Fedez ha dato dello boomer a Marco Camisani Calzolari, il giorno 20 giugno 2022, durante il suo podcast “Muschio Selvaggio”, in cui era ospite il famosissimo Gerry Scotty“Un boomerone”, proprio queste le sue parole. Marco Camisani Calzolari risponde a Fedez su tutti i suoi canali social, mentre, il cantante, si scusa solo su Twitter. In tanti conoscono la storia e la professione di Marco Camisani Calzolari, e tutti sappiamo che insegna ai boomer come usare le tecnologie che lui stesso studia tutti i giorni da 30 anni, non è solo l’inviato di Striscia la Notizia, anzi.

Durante il corso della puntata del podcast si nota immediatamente come Fedez non sappia minimamente chi è il famoso personaggio, che, tra l’altro, ha fatto la storia di una grande parte della tecnologia, tanto che una delle Università più importanti nel mondo gli ha dedicato uno studio. La sua risposta è stata divulgata su tutti i canali social del professionista, mentre il cantante, che generalmente fa vedere tutto su Instagram, si è scusato solo su Twitter. In quale contesto Fedez a Marco Camisani Calzolari lo ha definito “boomerone” e perché? E lui, cosa avrà risposto?

Fedez e la battuta su Marco Camisani Calzolari: la risposta sui social

Si parlava della tv generalista e se ancora funziona oggi: era questo l’argomento che stavano affrontando con l’ospite del giorno, Gerry Scotty. Fedez spiega molto tranquillamente che non guarda la televisione e racconta di quando era in ospedale, costretto a guardarla, vede “questo personaggio” e non riesce a concepire perché trasmettevano in onda alcuni programmi televisivi. In particolare, Fedez ha detto: “I vari Striscia, Grande Fratello, Amici, su alcuni ho la percezione – magari sbagliando – che non parlino più il linguaggio contemporaneo. Quando vedo Striscia – ora mi ucciderà Antonio Ricci – e parte il servizio di “quello lì” che parla di Instagram, lo avete mai visto? Raga, una volta io ero in ospedale con mia figlia che era ricoverata. C’era anche mia moglie e guardavamo la televisione. E vedo questo signore che parla di Instagram, che dovrebbe essere un esperto, che lancia questo hashtag #NoFiltri, che è bello, una cosa lodevole, però…era Marco Camisani Calzolari, mi sembrava un po’ un boomerone. Magari io non sono in target con l’audience di Striscia”. Chiunque avrebbe notato che non conosce minimamente “quello lì” e “questo signore”. Infatti, Gerry Scotty gli spiega che sta parlando di una persona importante e gli dice il suo nome.

La reazione del professionista di comunicazione e marketing è stata questa, su tutti i suoi canali social network, tra cui Instagram, Linkedin e Twitter, ricordandogli i suoi traguardi professionali:
“No Fedez, non sono un “boomerone”. Sia per ragioni generazionali (appartengo alla generazione X), sia nella sostanza. Ho realizzato la prima moneta virtuale, il primo social network, il primo sito di petizioni internazionali di successo, i primi siti di molte radio e TV. Non è per dire che sia bravo, ma semplicemente che lavoro nel digitale da 30 anni. Probabilmente sei Fedez anche grazie a chi, come me, ha partecipato alla creazione del mondo che usi. Saper usare un mezzo e saperlo progettare, sono due cose diverse e richiedono competenze profondamente diverse”. Traghettare i “boomer” nel “tuo” mondo per me è una missione social che ho iniziato a fare trent’anni fa, con il primo programma di divulgazione digitale. La loro non è una condizione generica. Possono migliorare! Credimi… E io adoro aiutarli. Pensa che su questa opera di alfabetizzazione digitale e su quanto stia aiutando l’Italia, la UCL (Ottava università al mondo) ne ha fatto un caso di studio. Se passi da Londra ti faccio fare un tour nel futuro della cultura digitale. Un abbraccio”.

Fedez si scusa con Marco Camisani Calzolari… ma solo su Twitter

Fedez a Marco Camisani Calzolari ha risposto solo ed esclusivamente su Twitter, scusandosi, senza pubblicare niente di questo argomento sul canale Instagram molto seguito da 14,1 milioni di fan: “Non volevo minimamente essere offensivo, ho trasmesso una mia personalissima sensazione. Tutto il mio rispetto verso la tua vocazione e la tua storia professionale. Un abbraccio”. “Mi fa piacere. Vedi, giudicare “a sensazione”, senza informarsi, porta ai pregiudizi che tu stesso mi pare combatta. No?”. La risposta di Marco Camisani Calzolari nel commento del post di Twitter.

In questa storia si nota chiaramente che Marco Camisani Calzolari ha reso pubblico tutto su tutti i suoi canali, mentre Fedez, ha risposto solo su Twitter, molto strano dato che su Instagram fa vedere vita, morte e miracoli. tutti i giorni. Noi utenti ci siamo chiesti come mai non lo ha reso noto, come ha sempre fatto notare tutti gli altri botta e risposta successi fino ad ora in generale, a differenza di Marco Camisani Calzolari che è stato trasparente su tutti i social media. Forse voleva farlo sapere ai grandi di Twitter e nasconderlo al suo pubblico? O semplicemente ha capito il suo errore? Alla fine, non lo avrebbe mai detto nel momento in cui conosceva la storia di “questo signore”. Per cui, questa vicenda ci ha insegnato tanto, i pregiudizi non ci devono essere senza conoscere i fatti.





© RIPRODUZIONE RISERVATA