Fernanda Lessa, messaggio per il figlio morto/ “Joaquim, 19 anni nel cuore”

- Claudio Franceschini

Fernanda Lessa ha scritto un toccante messaggio al figlio Joaquim per il suo compleanno: avrebbe compiuto 19 anni oggi, nato nel 2000 è vissuto soltanto due settimane per una malattia.

Fernanda Lessa sfilata lapresse 2020 640x300
Fernanda Lessa, 43 anni (Foto LaPresse)

Oggi è il compleanno del figlio di Fernanda Lessa. La top model brasiliana, concorrente del Grande Fratello Vip, ha preso il cuore in mano e ha deciso di dedicargli un pensiero su Instagram. “Auguri mio angioletto Joaquim per i suoi 19 anni nel cuore della mamma e nel cielo a guardarmi le spalle” ha scritto: un messaggio toccante per un figlio che Fernanda di fatto non ha mai potuto abbracciare, se non nella prima settimana di vita. Quello che è successo risale a ormai 19 anni fa, e la Lessa lo aveva raccontato nello specifico a Seconda Vita ricordandolo anche nel suo messaggio sui social: “Mio figlio è nato ha fatto sette giorni, poi lo hanno operato ed è stato 15 giorni in terapia intensiva. E’ vissuto due settimane, e oggi la top model brasiliana (che vive e lavora da tempo in Italia, avendo preso anche la nostra cittadinanza) lo ha voluto ricordare un’altra volta.

FERNANDA LESSA, MESSAGGIO PER IL FIGLIO

Il problema di Joaquim risiedeva in una malattia che la stessa mamma le aveva passato: “Aveva una vena in più al cuore aveva confidato la top model brasiliana. Lei stessa, dopo la scomparsa del piccolo, è stata costretta a operarsi per risolvere il problema: purtroppo quando Joaquim è nato la Lessa non era a conoscenza di questo, i medici non sono riusciti a scoprire quale fosse la causa della sofferenza del bambino ed era troppo tardi quando finalmente sono riusciti a scoprirlo. “Avevo un’incredibile rabbia addosso, odiavo tutti” aveva raccontato Fernanda, che oggi ha anche ricordato come “all’ospedale una mamma mi aveva detto che avrei dovuto stare con mio figlio. Ma che ne sai tu di quello che sto passando? Mi veniva voglia di spaccarle una bottiglia in testa”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA