Figliuolo: “Terza dose? Presto abbasseremo età”/ “Spero possa essere un buon Natale”

- Carmine Massimo Balsamo

Il commissario per l’emergenza Figliuolo sulla campagna vaccinale: “Ci stiamo avvicinando verso il 90%, quindi confido ancora nella saggezza dei cittadini”

Figliuolo
Gen. Figliuolo, commissario emergenza Covid (LaPresse, 2021)

Avanti con le terze dosi: questo l’indirizzo del generale Francesco Paolo Figliuolo. Intervenuto a margine di una riunione al Dirmei del Piemonte, il commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 ha spiegato che presto sarà abbassata l’età per il richiamo: “Ritengo che nei prossimi giorni scioglieremo le riserve e poi sarà resa nota la decisione che sarà sempre legata alle indicazioni delle evidenze scientifiche”.

Nel corso del suo intervento, il generale Figliuolo ha spiegato che è previsto un incontro con il ministro Speranza e con gli esperti per esaminare le ultime evidenze scientifiche e per continuare senza indugio nella terza dose: “Oggi ancorchè la curva epidemiologica sia in risalita, il sistema tiene perché di pari passo non aumentano ricoveri e decessi. Bisogna continuare ad avere fiducia ed accelerare sulla terza dose”.

FIGLIUOLO: “SPERO POSSA ESSERE UN BUON NATALE”

Per il momento non ci sarà alcun obbligo, ha precisato Figliuolo, sottolineando di restare convinto di dover utilizzare l’arma della persuasione. “Ci stiamo avvicinando verso il 90 per cento di vaccinati, quindi confido ancora nella saggezza dei cittadini”, l’analisi del generale, che ha poi ribadito l’ottimo lavoro sulla campagna vaccinale che permette all’Italia di essere molto al di sopra della media europea. Figliuolo si è poi soffermato sul Natale: “Io spero che possa essere un buon Natale, continuando con le misure di cautela e accelerando sulle terze dosi. Questo è il mio appello: accelerare sulle terze dosi e tutti quelli che ancora stanno pensando, ci ripensino e completino il ciclo vaccinale, perché è importante innanzitutto per se stessi ma è anche un atto di generosità verso gli altri”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA