Flavio Insinna/ Video, piange per Fabrizio Frizzi: “Se sono qua, lo devo a lui”

Flavio Insinna, ricordo commovente di Fabrizio Frizzi nell’intervista a “Da noi… a ruota libera”: “Grazie a lui faccio il conduttore”, il video.

Flavio Insinna
Flavio Insinna a Da noi... a ruota libera

«Lui è una persona straordinaria», così Flavio Insinna ricordando Fabrizio Frizzi nella lunga intervista a Da noi… a ruota libera: il conduttore tv ha ricordato l’amico-collega scomparso dopo una lunga lotta contro la malattia. Incalzato da Francesca Fialdini, Insinna ha rimembrato il primo incontro con Frizzi: «Se sono qua, è anche per lui. Spiego perché: vado a ritirare un premio importante per i telefilm e presentava lui. Lo conoscevo così, in quanto Fabrizio Frizzi. All’1 di notte, avevano premiato tutti, mi hanno chiamato e Fabrizio, da uomo veramente accogliente, mi accoglie sul palco: iniziamo a scherzare ed a giocare. La mattina dopo mi chiama la mia agenzia e mi chiede cos’avevo combinato: qui da Canale 5 e da Rai 1 stanno chiamando per fare dei provini per la conduzione. Io gli ho detto che avevamo giocato io e Fabrizio: se sono qua, è perché da lì faccio il provino per Affari tuoi. E’ grazie a Fabrizio Frizzi».

FLAVIO INSINNA, IL RICORDO COMMOVENTE DI FABRIZIO FRIZZI

Dopo aver recitato in tanti film e serie tv, Flavio Insinna ha iniziato la carriera da conduttore e oggi, dopo la morte di Fabrizio Frizzi, è al timone de L’Eredità. Negli ultimi mesi il presentatore ha ricordato più volte l’amico scomparso: «Con lui nella testa e nel cuore siamo arrivati a giugno. Vorrei dirlo perché la settimana prossima è l’ultima», ha dichiarato recentemente ospite a Ballando con le stelle. Oppure, ricordiamo il bellissimo messaggio scritto a un anno dalla sua morte: «Avere per amico un Supereroe è un regalo unico, è una esperienza straordinaria. Certo, ogni tanto ti avvilisci perché sai che non potrai mai essere come lui, però il tuo amico, il Supereroe, non te lo farà mai pesare. Perché i veri amici sono così. E Tu Fabrizio, sei così. Volerti bene quanto me ne hai voluto Tu non è stato possibile, amare come hai saputo amare Tu non è possibile, perché… perché bisognerebbe essere come Te. Anzi, bisognerebbe essere Te. E questo è impossibile. Ancora di più che diventare un Supereroe». Clicca qui (dal minuto 19.00 in poi) per rivedere le parole di Insinna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA