Formula 1, Gp del Belgio rinviato?/ Spa a rischio: stop alla vendita dei biglietti

- Michela Colombo

Formula 1, Gp del Belgio rinviato per l’emergenza coronavirus? Anche la prova di Spa è a rischio, sospesa la vendita dei biglietti. Stagione sempre più in bilico per la F1.

Formula1_Belgio_tribuna_lapresse_2017
Formula 1, Gp del Belgio rinviato? (Foto LaPresse)

Benché l’intenzione di FIA e Liberty Media sia sempre quella di tornare in pista non appena sarà possibile, pure si sta rendendo sempre più complicato anche solo immaginare a un piano di ripartenza per la Formula 1 dopo lo stop per l’emergenza coronavirus. Anche in questi giorni infatti parecchi GP e autodromi stanno dando il proprio forfait, visto non solo il contesto ben drammatico, ma pure della decisione di molti governi di allungare i periodi di lockdown e il divieto di organizzare eventi pubblici. Mentre dunque si attende ormai solo l’ufficialità del rinvio del Gp di Francia, ecco che pure anche il Gran Premio del Belgio ci pare più che mai in bilico, dopo la recenti indiscrezioni per cui il governo nazionale ha intenzione di estendere fino al 31 agosto il divieto a tutti gli eventi di massa. Dopo tutto anche in Belgio si segnalano numeri sempre più preoccupanti legati all’emergenza sanitaria per il coronavirus, e anzi già si è deciso di stoppare definitivamente il campionato di calcio.

FORMULA 1, GP DEL BELGIO RINVIATO? STAGIONE SEMPRE PIU’ IN BILICO

Dunque, pur con parecchio tempo in anticipo (la prova di Spa è prevista nel calendario ufficiale per il 30 di agosto), anche il Gp del Belgio rischia di essere rinviato per l’emergenza coronavirus. Certo, ovviamente manca ancora l’ufficialità della sospensione, ma la decisione delle ultime ore di sospendere la vendita dei biglietti per la gara di formula 1 non è certo un segnale da sottovalutare. E dopo il rinvio di Canada e Francia e pure con il Belgio in dubbio, si sta rendendo sempre più complicato il lavoro di Liberty Media e della Fia. Come abbiamo detto prima, per le alte sfere della formula 1 la disputa della stagione, sia pure mutilata, è sempre una priorità, visto che pure il circus rischia, se non il default, certo un netto impoverimento (come ha ricordato anche il team principale McLaren Seidl). Ma pure ad ora immaginare un futuro per il Mondiale 2020 risulta a dir poco complicato, anche se partisse a porte chiuse: non ci resta che attendere l’ultima idea da parte di Carey per salvare la stagione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA