Formula 1/ Gp di Gran Bretagna, Minardi: Silverstone tempio della F1! (esclusiva)

- int. Giovanni Minardi

Gp di Gran Bretagna 2019: intervista esclusiva a Giovanni Minardi, in vista della prova di Silverstone per il Mondiale della Formula 1.

Hamilton saluto Formula 1
Gp di Gran Bretagna 2019: Lewis Hamilton (Foto LaPresse)

Il campionato della Formula 1 riparte in questo fine settimana da Silverstone col Gp di Gran Bretagna 2019, tappa storica del Mondiale e i riflettori non possono che accendersi sul padrone di casa Lewis Hamilton, che approda alla prova inglese col migliore dei pronostici. Il campionissimo della Formula 1, sulla Mercedes è leader indiscusso del Mondiale e pure di fronte al pubblico di casa è impaziente di mettersi in mostra, avendo pure un certo conto in sospeso con Vettel proprio in pista a Silverstone. Primo avversario  di Hamilton questo weekend però sarà il compagno di squadra Bottas oltre che Max Verstappen, al centro delle polemiche però al Gp d’Austria 2019 pochi giorni fa. Faranno ancora di tutto per mettersi in mostra le Ferrari, ma per Vettel e Leclerc questo Gp di Gran Bretagna 2019 di formula 1 non sarà facile, nonostante le belle cose fatte vedere dal monegasco finora. Per presentare il Gran Premio di Gran Bretagna 2019 di Formula 1 abbiamo sentito Giovanni Minardi: eccolo in questa intervista esclusiva a ilsussidiario.net.

Come vede questo Gran Premio di Gran Bretagna? Dovrebbe essere molto bello, mi auguro che sia appassionante come il Gran Premio d’Austria, una gara ancora molto emozionante.

Hamilton potrebbe rifarsi sulla pista di casa dopo il Gran Premio d’Austria? Credo che abbia molta voglia di rifarsi, del resto sarà lui il favorito, visto che la Mercedes su questo circuito va molto forte.

Silvestone, storia della Formula 1: l’Inghilterra è stata una delle patrie di questo sport. Sì Silverstone e l’Inghilterra sono la Formula 1. A pochi chilometri dal circuito ci sono le sedi di tante case automobilistiche che hanno fatto la storia di questo sport. Si respira un’atmosfera veramente speciale…

Leclerc – Verstappen: ci attende un altro duello come al Red Bull Ring? Me lo auguro, è stato un duello bellissimo di quelli che non si vedevano da tempo. Come ai tempi di Villeneuve, Arnoux, Pironi. Cose come queste cose fanno spettacolo e rendono ancora più bella la Formula 1.

Come vede la Ferrari? Ora Leclerc è allo stesso livello di Vettel? Secondo me è superiore, vedremo però se gli lasceranno spazio, se non sarà sempre Vettel il pilota numero uno della Ferrari!

Crede che la Red Bull possa migliorarsi ancora nelle prossime gare? La Red Bull è un cantiere aperto, che sta cercando di migliorarsi gara dopo gara. Credo che ci sia la possibilità che questa cosa possa avvenire anche nei prossimi Gran Premi.

Tante polemiche sull’operato dei giudici ultimamente: c’è un modo per giudicare sempre correttamente i regolamenti? In effetti i giudici cambiano ogni gara. Cambia così anche il modo di giudicare i regolamenti. Del resto questa cosa non si può criticare, è una cosa assolutamente normale.

Non c’è magari un ostracismo verso la Ferrari? No, direi di no, non penso che la Ferrari possa subire un ostracismo particolare nei giudizi. Poi alla fine della stagione tutto sarà bilanciato e anche la Ferrari potrà riprendersi dei giudizi negativi nei suoi confronti.

Il duello tra Leclerc e Verstappen non era troppo pericoloso? No, e allora cosa succedeva un tempo! Quello che conta è non essere troppo inflessibili e nello stesso troppo flessibili. Diciamo una via di mezza salvaguardando anche la sicurezza dei piloti. Gli stessi piloti del resto fanno un mestiere pericoloso. Se poi c’è ci sono duelli bellissimi come in Austria tra Leclerc e Verstappen è una cosa buona. Garantisce spettacolo, garantisce gare sempre emozionanti!

Come giudica il circuito di Silverstone? Molto bello, è proprio il tempio, uno dei templi della Formula 1, un circuito veramente unico, irripetibile.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA