Formula 1, la monoposto 2021/ Video, tutte le novità: “Meno veloci ma più sorpassi”

- Raffaele Graziano Flore

Formula 1, ecco come sarà la monoposto del 2021, video: Fia e Liberty presentano tutte le nuove regole tecniche e finanziarie. “Vetture meno veloci ma ci saranno più sorpassi”

F1, la monoposto del 2021
F1, la monoposto del 2021 (Web, 2019)
Pubblicità

La Fia e Liberty Media hanno svelato oggi come saranno le monoposto di Formula 1 a partire dalla stagione 2021: grazie a una serie di rendering e a un video molto accattivante pubblicato in stile “Coming Soon” sui canali social della Federazione Internazionale dell’Automobile sono state svelate ufficialmente nelle ultime ore le principali modifiche alle monoposto del futuro e pare che tutti i cambiamenti alle vetture non solo andranno nell’ottica di un maggiore equilibrio nella competizione tra le varie scuderie ma grazie pure alle nuove regole tecniche ed economiche dovrebbero garantire più spettacolo e, si spera, anche più sorpassi. Se da una parte l’aerodinamica dei nuovi bolidi di Formula 1 sarà sottoposta ad ancora più vincoli, resterà invece la possibilità di avere motori ibridi: dalle immagini diffuse alla stampa, inoltre, il cambiamento più vistoso pare riguardare le ruote da 18 pollici e l’alettone che non avrà più quelle antiestetiche e spesso criticate “bargeboards”, ovvero delle appendici ai lati. Inoltre ci sarà un aumento di peso dei veicoli che dai 743 kg attuali passeranno a 768 per via delle ruote di diametro maggiore e grazie a dei nuovi espedienti per aumentarne la sicurezza tanto che il tempo medio per giro aumenterà di circa tre secondi e mezzo.

Pubblicità

F1, ECCO COME SARANNO LE MONOPOSTO DEL 2021

Come è noto, le regole in vigore attualmente e con le quali presto Lewis Hamilton si laureerà ancora una volta Campione del Mondo, andranno in soffitta alla fine della prossima stagione 2020: per questo motivo Fia e Liberty Media, il colosso statunitense che detiene dal 2016 i diritti per la più importante competizione motoristica del globo, hanno spiegato come altre modifiche riguarderanno pure l’alettone posteriore al fine non solo di ridurre le turbolenze a cui spesso sono soggette gli pneumatici delle monoposto che seguono a ruota un’altra. Non solo: infatti queste novità tecniche dovrebbero andare a vantaggio non delle scuderie più grandi ma di tutte le altre dato che in questo modo diverranno più competitive grazie a un nuovo tetto sul budget e in modo che il limite massimo delle spese d 175 milioni. Commentando le nuove monoposto e le regole presentate oggi, il presidente della Fia, Jean Todt, ha parlato di un “lavoro di più di due anni di ricerca, si tratta di un cambio importantissimo che per la prima volta tocca non solo le norme tecniche ma pure quelle finanziarie”. A fargli eco Chase Carey, presidente della F1, che ha spiegato come la stella polare sarà ancora la ricerca dello spettacolo e che queste novità sono solo un punto di partenza da cui, nei prossimi anni, si continuerà “ad aggiungere contenuti”.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità