Francesca Cenci a Tiki Taka “Gay nel calcio? Si nascondono”/ “Si sentono obbligati..”

- Stella Dibenedetto

La psicologa Francesca Cenci parla dell’omosessualità nel mondo del calcio a Tiki Taka: “Si nascondono. I canciatori si sentono obbligati…”.

Piero Chiambretti
Piero Chiambretti conduce Tiki Taka

Francesca Cenci, psicologa dello sport, ospite della puntata di Tiki Taka trasmessa il 5 aprile, ha affrontato il tema dell’omosessualità nel mondo del calcio. Collegata da casa, Francesca Cenci ha spiegato che, secondo il suo punto di vista, l’omosessualità tra i calciatori esisterebbe, ma si tenderebbe a nasconderla. Ci sarebbe un motivo, tuttavia, che spingerebbe i calciatori a nascondere l’omosessualità. “I calciatori sono un modello di riferimento e avvertono la necessità di rispecchiare il clichè del tipico maschio Alfa. Si sentono obbligati a essere come il mondo li vuole”, ha spiegato la psicologa Francesca Cenci. Sull’argomento, Piero Chiambretti ha provato a capirne di più insieme ai suoi ospiti rivolgendo a Francesca Cenci alcune domande per capire il motivo per cui l’omosessualità viene nascosta.

Francesca Cenci e il motivo per cui si nasconde l’omosessualità nel calcio

Qual è il motivo che spinge i calciatori a nascondere la presunta omosessualità? A rispondere a questa domanda è sempre Francesca Cenci.La scelta di nascondere l’omosessualità non è solo del ragazzo, ma è una decisione condivisa, dall’entourage e dalla società del calciatore stesso, che vogliono difendere la sua immagine pubblica”, ha spiegato la psicologa le cui dichiarazioni hanno spaccato il parterre di Tiki Taka. L’esperta, poi, si lascia andare ad una riflessione ulteriore: “Si protegge il personaggio ma la persona? Spesso questi ragazzi non stanno bene psicologicamente”, conclude la psicologa. Il tema dell’omosessualità nel mondo del calcio torna d’attualità. Giuseppe Cruciani, tuttavia, ha ribattuto all’esperta spiegando che l’omosessualità nel calcio non esisterebbe.



© RIPRODUZIONE RISERVATA