FRANCESCA MICHIELIN A BATTITI LIVE 2021/ “Il mio scopo? Incrociare le contaminazioni”

- Emanuele Ambrosio

Francesca Michielin ospite a Battiti Live su Italia 1 rivela: “ogni album è figlio del proprio tempo. Con Feat avevamo iniziato un racconto a capitoli”

francesca michielin 640x300
Francesca Michielin (foto: social)

Con “Leoni” torna sul palco di Battiti Live 2021 Francesca Michielin. Ricordiamo che in precedenza ha cantato insieme a Fedez il brano presentato a Sanremo “Chiamami per nome”. Prosegue intanto il tour della cantante “Fuori dagli Spazi”. Di recente sono state aggiunte cinque nuove date: Castro Marina (LE) (Porto Rubino, 21 luglio), toccando poi Tindari (ME) (Indiegeno Fest, 2 agosto), Partanna (TP) (Anfiteatro di Partanna, 27 agosto), L’Aquila (Pinewood Festival, 8 settembre) e Roma (Videocittà, 18 settembre). La Gregoraci le chiede come mai nel suo ultimo album ci sono tantissime collaborazioni: “Ho fatto un album molto eterogeneo con lo scopo di far incrociare varie contaminazioni”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Francesca Michielin a Battiti Live

Francesca Michielin tra i protagonisti della nuova puntata di Battiti Live, l’evento musicale dell’estate italiana condotto da Elisabetta Gregoraci e Alan Palmieri su Italia 1. La cantautrice e polistrumentista sta vivendo un periodo di “rinascita” dopo più di un anno di stop dai concerti per via della pandemia da Coronavirus. Non solo, quest’anno la vincitrice di X Factor è stata tra le regine indiscusse del Festival di Sanremo 2021 dove ha partecipato in gara con Fedez col brano “Chiamami per nome” conquistando il secondo posto della classifica finale alle spalle dei Maneskin.

A distanza di mesi dalla kermesse, la cantante si sta godendo una fantastica estate sui palcoscenici italiani visto che ha riorganizzato il suo tour legato all’album “Feat”.  “Questo weekend Biella + Como 💙 energia spaziale, anzi, #FuoridagliSpazi ⚡La data di sabato 24 a La Thuile è SOLD OUT e io non vedo l’ora di stare un po’ con voi in mezzo al bosco 🌲 domani arriviamo al Sequoie Music Parc di BOLOGNA 💕 Ci vediamo lì!” – ha scritto entusiasta sui social. Intervistata da Rolling Stones, invece, ha parlato del progetto Feat uscito in pieno lockdown: “ogni album è figlio del proprio tempo. Odio i discorsi tipo «ma perché non ci rifai un disco come 2640?», «perché a Sanremo non hai portato Battito di ciglia?». Con Feat avevamo iniziato un racconto a capitoli, con anteprime e live; sul più bello è arrivata la pandemia, ma non potevamo non farlo uscire”.

Francesca Michielin e le canzoni: “È come se la musica non contasse più nulla”

Francesca Michielin non nasconde che pubblicare “Feat” in piena pandemia da Coronavirus con annesso lockdown non è stato affatto semplice. “Chi come me aveva un disco basato sul live, sulla diversità stessa dei live (ne avevamo preparato quattro differenti), non è stato semplice” – precisa la cantautrice dalla pagine di Rolling Stone che poi fa un’amara riflessione. “È come se la musica non contasse più nulla, non si studia neanche a scuola. Non so dirti da quando è così, ma è da un po’” – ha precisato la Michielin che è orgogliosa di aver partecipato alla 71esima edizione del Festival della Canzone Italiana che ha definito “il Festival della musica italiana nella sua interezza”.

Parlando proprio di Sanremo 2021 ha raccontato: “è stato un momento in cui tutti hanno detto: ok, noi ci siamo, per suonare per e con voi spettatori. È un po’ come quando tuo zio, che non va mai in chiesa, ci viene lo stesso per la tua comunione. Era una missione. Per me è stata una sorta di ripartenza emotiva, anche se l’ho vissuta lo stesso con ansia. La pandemia ha influito ed è stato stressante essere lì, dentro quei meccanismi, col rischio del Covid”. Infine la Michielin come artiste non nasconde che ancora oggi le donne artiste devono lottare per la loro dignità in ambito artistico: “pensa a Sanremo: un continuo di «ah, la scollatura di quella», «eh, il momento sexy di quell’altra». Se fai un video in costume, sei un puttanone. Se lo fa un uomo, è una rockstar”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA