FRANCESCA MICHIELIN E FEDEZ/ “Sanremo? Stavamo per piangere entrambi”

- Rossella Pastore

Francesca Michielin e Fedez ospiti a Che tempo che fa: si è da poco conclusa la loro esperienza sul palco dell’Ariston, e i due la raccontano così.

Fedez e Francesca Michielin
Fedez e Francesca Michielin

Ci sono anche Francesca Michielin e Fedez, tra gli ospiti della nuova puntata di Che tempo che fa. Dopo il loro secondo posto a Sanremo, i due tornano a esibirsi in tv su invito di Fabio Fazio, che in queste settimane sta accogliendo in studio praticamente tutti i protagonisti dell’ultima edizione del Festival. Dopo l’esperienza sanremese, Francesca e Federico sono tornati alle loro vite normali. Con una ‘piccola’ novità per il secondo: da poco, infatti, Fedez è diventato padre di Vittoria, la secondogenita nata dal suo matrimonio con l’influencer e fashion blogger Chiara Ferragni. Per lui è stata un’emozione unica, opportunamente condivisa su Instagram quasi in tempo reale. Sono tanti gli scatti della figlia che la coppia pubblica quotidianamente, oltre ovviamente ai video di Leone che si è mostrato fin da subito entusiasta alla notizia dell’arrivo della sua sorellina.

Il Sanremo di Francesca Michielin e Fedez

Commovente è stata anche, per Fedez, l’esperienza sul palco dell’Ariston vissuta al fianco di Francesca Michielin. Lo abbiamo visto emozionarsi particolarmente durante la prima serata del Festival, quando è scoppiato a piangere alla fine della sua esibizione sulle note di Chiamami per nome. Al contrario, Francesca si è mostrata più sicura, più padrona della situazione e in questo senso meno sensibile: “Nelle mie due precedenti partecipazioni a Sanremo, in gara e come ospite di Levante, avevo pianto. Quando ho visto il sorriso luminoso di Amadeus, i cuoricini dei maestri dell’orchestra ed è arrivato il carrello con i fiori ho ricacciato indietro la lacrima. E mi sento ringiovanita: col nuovo taglio di capelli ho perso 10 anni, sono tornata a quando ho debuttato”.

Queste le sue parole in una loro intervista al Corriere pubblicata il 4 marzo scorso, in cui anche Fedez ha voluto ripercorrere il suo esordio all’Ariston. Perché sì: per lui si è trattato di una prima volta. Nel dietro le quinte, dice, era molto agitato: “Continuavo a ripassare l’attacco… ma ero fuori tonalità. Francesca mi ha intimato di smetterla per non mandarla in confusione. Mi sono fermato e ho gridato il nome di Kobe Bryant: amo il basket e lui è un campione che mi ha sempre ispirato”. Reazione altrettanto stramba quella della Michielin: “Io ho pensato a Rino Gattuso. Cose che capitano dopo 1 anno passato a casa in pigiama”.

Francesca Michielin e Fedez e il loro sostegno ai lavoratori dello spettacolo

A proposito di lockdown, anche Francesca Michielin e Fedez hanno voluto sostenere a modo loro il mondo dell’arte e dello spettacolo, particolarmente colpito dalle conseguenze delle restrizioni legate alla pandemia. “Entrambi sosteniamo Scena Unita, progetto che aiuta i lavoratori in difficoltà. Qui usiamo i riflettori puntati sull’Ariston per fare luce su tutti i teatri in cui la luce non si può accendere. Dobbiamo ricordarci che ci sono 340 mila persone coinvolte, e quindi altrettante famiglie: non lavorano da un anno”, ha detto Fedez. Da qui la scelta di girare il videoclip del singolo in quattro teatri milanesi (Arcimboldi, Menotti, Gerolamo e Scala), per fare di nuovo luce su un settore su cui i riflettori si sono innaturalmente spenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA