Francesca Neri/ “Ho avuto coraggio a vivere ciò che ho vissuto, cerco l’infinito…”

- Emanuela Longo

Francesca Neri si è raccontata a Domenica In, dai momenti più bui al rapporto di amicizia con Massimo Troisi e Celentano

francesca neri domenicain 640x300
Francesca Neri, Domenica In

Francesca Neri è stata ospite oggi di Domenica In per parlare del suo libro “Come carne viva” e non solo. La Neri si è raccontata a 360 gradi, scoprendosi in tutta la sua riservatezza e discrezione. La stessa Mara Venier ha spiegato di essersi molto ritrovata nelle sue parole. “Dentro di noi le risposte le troviamo e il nostro corpo ce le può fare”, ha spiegato. “Il coraggio ce l’ho avuto a vivere quello che ho vissuto”, ha aggiunto. Oggi, dice, non ha più nulla da perdere: “Avevo voglia di dire quello che sono”, ha aggiunto.

Dopo aver a lungo parlato della malattia e del rapporto con il marito Claudio Amendola, l’uomo che “mi ha fatto soffrire di più ma mi ha amata di più” e del figlio Rocco, nato dal loro amore, Francesca Neri ha parlato del rapporto di amicizia con Massimo Troisi: “E’ una delle poche persone del mondo dello spettacolo con le quali ho costruito un vero rapporto perché è molto simile a me. Veniva da una famiglia integra e semplice, sentivi che sapeva che aveva un problema e non sapeva quanto avrebbe vissuto. Lui amava la vita, le donne… Lui era di una purezza disarmante”.

Francesca Neri e la sorpresa di Adriano Celentano

A nove anni Francesca Neri ai genitori diceva di volere “l’infinito”. Una risposta così spiazzante ed incredibile: “Io lo cerco ancora l’infinito, l’importante è cercarlo… magari lo abbiamo già ma bisogna cercarlo sempre”. Nel 1999 Francesca partecipa al programma Rai con Adriano Celentano, “Francamente me ne infischio”. Proprio Adriano in occasione della sua ospitata a Domenica In le ha voluto fare una sorpresa, un filmato a lei dedicato e dedicato anche a Mara Venier.

“Solo tu potevi farmi una sorpresa così”, ha commentato Francesca Neri molto felice e incredula per questa sorpresa trasmessa. “Lui e Claudia mi hanno davvero insegnato tutto, ero timidissima… ho avuto più coraggio a cantare che a scrivere il libro. È stata una esperienza meravigliosa, Adriano non è televisione, è oltre!”, ha aggiunto, per poi riservare la sua dedica ad Adriano e alla moglie.



© RIPRODUZIONE RISERVATA