FRANCESCO BOCCIA, MARITO NUNZIA DE GIROLAMO/ “È il classico maschio alfa!”

- Elisa Porcelluzzi

Francesco Boccia è il marito di Nunzia De Girolamo dal 2011. Il primo incontro risale al 2009, lui di sinistra e lei di destra. Nel 2012 sono diventati genitori di Gea.

nunzia de girolamo 640x300
Nunzia De Girolamo

Nunzia De Girolamo sta per tornare con la nuova edizione di Ciao Maschio di cui dà qualche anticipazione a Serena Bortone nel corso della nuova puntata di Oggi è un altro giorno. Nel corso della chiacchierata con la collega, Nunzia parla anche di suo marito Francesco Boccia, raccontando quello che è il loro rapporto. “Mio marito è il classico maschio alfa che non se ne frega – ammette la conduttrice, che spiega – però mi piace per questo, perché è una sfida continua.” Così motiva questo lato del loro rapporto: “Non mi ascolta quando litighiamo e dunque è una continua battaglia per farmi ascoltare, è tutto così!” conclude. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Francesco Boccia e Nunzia De Girolamo: il primo incontro nel 2009

Francesco Boccia e Nunzia De Girolamo si sono sposati il 23 dicembre 2011 in municipio e il 9 giugno 2012 sono diventati genitori di Gea. Oggi lui è l’ex ministro per gli affari regionali e lei conduttrice tv, ma all’epoca del loro primo incontro nel 2009 viaggiano su due correnti politiche opposte, all’apice dello scontro tra il berlusconismo e l’antiberlusconismo. Il primo incontro avviene all’inizio del 2009, all’università Federico II di Napoli durante un convegno sul caos spazzatura: “Nunzia fa un discorso dei suoi, tosto, senza freni. Immaginando la reazione del pubblico, eravamo seduti accanto, le sussurro: “Bell’intervento, non ti preoccupare, ti difendo io”. Lei risponde una cosa tipo “mi difendo da sola”…”, ha ricordato Boccia sul Corriere della Sera.

Dopo quell’incontro si scrivono mail per due mesi, poi Francesco Boccia trova il coraggio di invitarla a pranzo: “Iniziamo a frequentarci clandestinamente. Ero andato a vivere da Nunzia, quando uno dei due riceveva una telefonata di lavoro andava a parlare in un’altra stanza. La politica doveva rimanere fuori dal rapporto, altrimenti sarebbe finita male e subito”. Dopo qualche mese, prima che la loro relazione diventi pubblica, decidono di dirlo a Silvio Berlusconi. Con l’occasione di un aperitivo dopo la presentazione di un libro di Bruno Vespa, Nunzia de Girolamo porta Francesco Boccia a Palazzo Grazioli, ma i tre finiscono per parlare di politica: “Usciamo da quella serata che il motivo della visita non è venuto fuori. E Berlusconi, il giorno dopo, chiama Verdini per dirgli di portarmi nel centrodestra”. Quando finalmente riescono a dire a Berlusconi del loro amore, il Cavaliere la prende con un sorriso: “Va bene, basta che ti tratti come una regina”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA