Francesco Fredella/ “Mengoli? Pregiudizio verso giovani, la musica di oggi emoziona”

- Davide Giancristofaro Alberti

Francesco Fredella e Mengoli hanno battibeccato in diretta televisiva a Storie Italiane. Si discute dei giovani, della musica di oggi, e dei loro testi

fredella 637x300
Francesco Fredella a Storie Italiane (Rai Uno)

Scontro in diretta tv a Storie Italiane fra il collega giornalista Francesco Fredella e il cantautore Mengoli. Si parla delle canzoni dei nuovi talenti, in particolare dei vari trapper e rapper, e secondo la vecchia leva i test dei brani di oggi sarebbero diseducativi e violenti, nulla a che vedere con i pezzi storici dei grandi musicisti degli anni ’50, ’60, 70′ e via discorrendo. Mengoli si lamenta perchè i giovani di oggi “sono tutti attaccati al telefonino”: “Le parole di Mengoli non hanno verità – dice Francesco Fredella in collegamento – questi giovani che lui attacca, che dice che sono attaccati al telefonino sono spesso e volentieri talenti che si auto-producono a promuovono grazie a Youtube, alla rete, a Instagram, e non è vero che i giovani sono tutti così, ti sbagli Mengoli”. Quindi Fredella ha proseguito, difendendo i talenti del panorama musicale odierno: “La musica sta cambiando ma riesce ad emozionare come faceva 50 anni fa, oggi Achille Lauro è per i giovani un punto di riferimento e fa canzoni bellissime, così come Marco Mengoni”.

FRANCESCO FREDELLA: “MENGOLI HAI ASCOLTATO IL BRANO DI JASMINE CARRISI?”

Francesco Fredella ha poi citato il caso della figlia di Al Bano: “Jasmine Carrisi ha appena fatto un canzone bellissima che si chiama Ego, tu hai ascoltato questa canzone, hai letto il testo? Tu hai pregiudizio nei confronti dei giovani e sei nostalgico, ascolti solo la musica del tuo tempo e non ascolti altro. La musica di 50 anni fa è bellissima ma mi posso emozionare anche se ascolto una canzone di adesso”. Francesco Fredella ha poi parlato de Il Volo, tre giovani italiani che hanno avuto un successo a livello planetario: “Il Volo ha vinto il Festival di Sanremo e sta conquistando l’America. Il Volo è andato in tutta l’America a fare concerti. Siete ancorati alla nostaglia”. Quindi in studio a Storie Italiane lanciano lo scoop della possibile cover da parte di Bob Sinclair di un pezzo di Wilma Goich, e a riguardo Francesco Fredella “conferma” l’anticipazione: “Io ho intervistato Bob Sinclair un mese e mezzo fa e mi ha detto che stava pensando ad un progetto in Italia con un grande artista, non mi ha detto se uomo o donna, ma mi ha detto che ama tantissimo l’Italia… due più due fa quattro quindi penso che si tratti di Wilma Goich”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA