FRANCESCO TOTTI, MARITO ILARY BLASI/ “Il nostro è un rapporto edificante”

- Rossella Pastore

Francesco Totti è il marito di Ilary Blasi. La showgirl racconta le emozioni dell’addio alla Roma e lo shock che hanno vissuto di recente a causa del Covid.

Francesco Totti
L’ex calciatore Francesco Totti

Francesco Totti e Ilary Blasi sono innamoratissimi. Tre figli, tanti anni vissuti insieme eppure i due si guardano ancora come il primo giorno. Lo ammette proprio la Blasi nella sua intervista a Verissimo, fatta prima di iniziare l’avventura (ormai conclusasi) all’Isola dei Famosi. In quell’occasione, la conduttrice ha infatti dichiarato: “Il nostro è un rapporto edificante. – ha sottolineato parlando del marito Francesco – Il dialogo credo che sia fondamentale, confrontarsi quando una cosa non fa. È un rapporto che costruiamo anno dopo anno e giorno dopo giorno, è così.” ha concluso la Blasi, intenta a riguardare alcune immagini della loro bellissima storia d’amore. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Ilary Blasi e Francesco Totti, storia di un grande amore

Ilary Blasi ha sempre ammesso di seguire poco il calcio e, di riflesso, di seguire poco Francesco Totti nel suo lavoro. Era così anche quando giocava; meno ancora lo è oggi, da quando Totti si è ritirato ed è diventato prima dirigente della Roma e poi, nel febbraio 2020, ha fondato due società di consulenza e assistenza per club e giocatori. Nonostante non condividano molto sul piano lavorativo, però, Ilary e Francesco sono comunque una coppia molto affiatata. Si direbbe che il vero amore di Totti, a parte la Roma, sia proprio Ilary, fermo restando che anche il suo legame con la Roma è destinato a durare per tutta la vita. Nessuna “promessa”, o meglio nessun “contratto” lo trattiene attualmente dalle parti di Trigoria. Totti ha detto addio al suo ruolo di dirigente nel 2019, a causa di alcune divergenze con la società, ma la sua figura di calciatore e di uomo rimane in qualche modo connessa a quella maglia giallorossa che non indossa più ormai già da quattro anni.

Ilary Blasi: “Per Francesco Totti volevo essere un punto fermo”

Inevitabilmente, Ilary Blasi era presente il giorno in cui suo marito ha appeso al chiodo gli scarpini e soprattutto la maglia a cui era tanto affezionato. A differenza di tutti, lei non ha pianto: “Ero commossa, forse le avevo esaurite prima le lacrime”, ha spiegato a posteriori in un’intervista a Fqmagazine (l’intervista è datata 7 giugno). “In quel momento volevo essere un punto fermo per lui, era un piagnisteo generale. Volevo essere un’àncora per lui e miei figli, non è che se uno non piange è freddo e non prova emozioni”. In quel contesto, con tutt’attorno l’abbraccio dei tifosi, della sua famiglia e della sua squadra, era difficile che Francesco rimanesse indifferente. Ma c’è da dire che anche in tempi più recenti l’ex calciatore ha vissuto un turbinio di emozioni non da poco, con la pandemia, il lutto per la morte del padre, e tutti i problemi connessi.

Francesco Totti e lo shock per la morte del padre

Quanto a questo periodo, Ilary Blasi racconta: “Il Covid è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso. E con la pandemia le modalità sono orrende, è un buco nero dove tu non puoi esserci, non puoi vedere una persona a te cara. Modalità alienante e angosciante, molte famiglie purtroppo possono capire di cosa parlo. Non ci puoi credere, non capisci niente per un po’”. Quando suo suocero, il padre di Francesco Totti, è venuto a mancare, è stato uno shock per tutti: “Non si è mai pronti alla morte di un genitore. Dopo ci siamo ammalati tutti, io l’ho preso con i miei figli in maniera leggera, Francesco in maniera pesante. Per fortuna lo abbiamo superato e stiamo bene”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA