FRANCO BATTIATO/ Canta in napoletano con Ranieri, ma è un flop…

- Morgan K. Barraco

Franco Battiato, di recente l’artista è stato “attaccato” da Michela Murgia. La scrittrice infatti parlando di lui ha sottolineato che si tratta di un finto intellettuale.

Franco Battiato
Franco Battiato (Foto Wikipedia)

Franco Battiato è uno degli invitati di Stasera sogna con Massimo Ranieri. Un ospite apparentemente fuori posto, dal momento che qui si parla di canzoni popolari, e lui compone brani “sui generis”; di Canzone napoletana, e lui conosce solo il dialetto siculo. Ma non è corretto dire che non ha mai avuto a che fare con questo mondo. Come sottolinea Ranieri, infatti, anche Battiato ha provato a farsi interprete di alcuni dei più grandi successi della Canzone con la ‘c’ maiuscola. Tra questi c’è Era de maggio, che oggi reinterpretano a due voci. C’è da dire che la performance di Franco non è eccelsa: si vede che non è il suo genere. E nemmeno Massimo fa un buon lavoro, quando poco prima si cimenta in un’esibizione ardita sulle note de La cura. Ma stasera è lecito anche divertirsi, continuando sempre e comunque a sperimentare. (agg. di Rossella Pastore)

Michela Murgia critica Franco Battiato

Franco Battiato è finito di recente nel mirino della scrittrice Michela Murgia, che senza troppi giri di parole ha dichiarato che il cantante sarebbe in realtà un finto intellettuale. Il tutto è avvenuto in un talk su Youtube gestito con l’amica Chiara Valerio e le parole della Murgia non hanno fatto altro che attirare la rabbia dei fan di Battiato. “C’è un misterioso equivoco in forza del quale Battiato gode di un’aura da intellettuale che non ha alcun appoggio sui suoi testi”, ha detto la scrittrice, “non sappiamo se sia la suggestione indotta dall’uso di parole difficili e geografie esotiche, o la fascinazione del misticismo orientale evocato (ma mai spiegato) nei testi di Fleur Jaeggy. Ci resta però un dubbio: e se il vero gesto intellettuale di Battiato fosse semplicemente l’elettronica?”. Parole molto dure con cui poi la Murgia ha snobbato l’intera discografia di Battiato, limitandosi a criticare la nota Cucurucucu paloma dell’81. In seguito allo scivolone, la Murgia è corsa ai ripari e ha sottolineato sui social di aver voluto solo lanciare una provocazione. “Io Battiato lo adoro“, ha scritto, “ma ovviamente la mia fatica nel parlarne male non è nemmeno paragonabile a quella che sta facendo chi crede che sia tutto reale”. Il danno però è stato fatto, ma sembra proprio che il pensiero della scrittrice non rappresenti l’ammirazione che Battiato riscuote anche a livello nazionale. Lo dimostra persino la scelta della serie tv popolare La Casa di Carta di inserire nella colonna sonora il brano Centro di gravità permanente nella sua quarta stagione.

Franco Battiato, artista in silenzio da diverso tempo

Franco Battiato non rilascia dichiarazioni pubbliche da diverso tempo, ma una particolare intervista realizzata dieci anni fa è stata diffusa sui social solo in questi ultimi giorni. Eugenio Lio ha incontrato infatti il Maestro in occasione del film Se hai una montagna di neve tienila all’ombra. Un viaggio nella cultura italiana, presentato nella 68esima edizione del Festival di Venezia e diretto da Elisabetta Sgarbi. “Uno può vendere tantissimo e non valere niente. Non è l’aggregazione che fa la forza: se l’artista è geniale lo è e basta”, ha detto Battiato in quell’occasione, “Non occorre decretarlo un genio. È un valore assoluto. Johann Sebastian Bach era un genio. Lui lo sapeva. E non è stato riconosciuto da nessuno al suo tempo”. Per spiegare meglio il concetto, il cantautore siciliano ha evidenziato come ci siano molte persone che aiutano l’umanità a crescere più del ‘sociale’. Qualsiasi persona in una stanza in chissà quale parte del mondo, è in grado di influenzare gli individui senza che questi ultimi lo sappiano. “Perchè siamo legati”, ha aggiunto, “quando qualcuno che ha ammazzato qualcun altro ha detto durante l’azione ‘Ni è sembrato di morire anch’io con lui’ quello è uno di questi casi che dimostra che siamo tutti legati”. Oggi, sabato 24 aprile 2020, Franco Battiato sarà fra gli ospiti che vedremo nella prima serata di Rai 1 grazie allo show Stasera sogna con Massimo. Intenso il legame che lo ha sempre unito a Massimo Ranieri, il padrone di casa, che ha scelto di chiamarlo al proprio fianco anche in occasione delle altre trasmissioni in tv. I due hanno duettato sulle note di Era de maggio di Mina, Centro di gravità permanente di Battiato e altre ancora. Ranieri poi ha interpretato anche da solo La cura, una delle canzoni più celebri del Maestro. La stessa che gli italiani hanno scelto per le cantante dai balconi negli scorsi giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA