Fredella “Polemica Maneskin? I francesi dovrebbero stare zitti e buoni”/ “Un trionfo”

- Anna Montesano

Francesco Fredella, ospite a Pomeriggio 5, gioisce per la vittoria dei Maneskin all’Eurovision 2021 e risponde a tono ai francesi

francesco fredella pomeriggio5 640x300
Francesco Fredella a Pomeriggio 5

A Pomeriggio 5 si parla della vittoria dei Maneskin all’Eurovision Song Contest 2021 e della polemica, fomentata dai francesi, nata su Damiano, frontman della band, in merito ad una presunta assunzione di droga. Il giornalista Francesco Fredella, ospite di Barbara D’Urso, attacca gli artefici di questa polemica che serve solo a mettere in cattiva luce la band e sminuire la sua vittoria: “Per me è stato come vincere i mondiali. – esordisce il giornalista – Devono ressegnarsi i francesi, secondo me i Maneskin hanno fatto trionfare il rock, ne avevamo bisogno, dovevamo urlare la rabbia di questo ultimo anno e ci siamo sfogati con la musica, è stato un momento davvero prezioso!” Si dice pienamente d’accordo Jo Squillo, che tiene invece a sottolineare l’importanza che una band così promettente e giovane ha oggi nel mondo della musica.

Francesco Fredella: “I Maneskin hanno fatto trionfare il rock”

“Incarnano l’immagine della rockstar. – ha sotolineato Jo Squillo a Pomeriggio 5 – Sono veramente un esempio, sono coonvinta che la musica italiana evolverà tantissimo perché portano il gruppo al centro della musica e questa è una cosa fantastica: crescere insieme e con la musica” “I francesi dovrebbero stare zitti e buoni!”, incalza allora Francesco Fredella proprio poco prima l’arrivo di un comunicato stampa dai canali ufficiali dell’Eurovision che conferma che non c’è stato alcun uso di sostanze stupefacenti durante l’evento. Il caso, dunque, è chiuso!



© RIPRODUZIONE RISERVATA