Frida Bollani Magoni, figlia di Stefano Bollani/ L’amore per la musica è nel tecooe

- Ilaria Macchi

Frida Bollani Magoni, figlia di Stefano e Petra Magoni, ha ereditato dai genitori la passione per la musica ed è ora una delle pianiste più apprezzate

Frida Bollani Magoni
Frida Bollani Magoni

Ereditare una passione dai genitori è facile, ma quando si decide di seguirne le orme a livello professionale è importante saper gestire le pressioni per i confronti che inevitabilmente ci saranno. Frida Bollani Magoni, la figlia di Stefano, ha solo diciassette anni, ma ha dimostrato ben presto di avere le idee chiare e di volersi dedicare anima e corpo alla musica. E i risultati per ora non sono mancati.

A primavera il papà non ha avuto alcuna esitazione nell’ospitarla nel suo show “Via dei matti numero zero“, dove ha incantato tutti al piano, mostrando un talento da fare invidia anche a chi ha molta più esperienza. Da qualche mese ha iniziato anche a girare l’Italia insieme alla mamma, l’attrice e cantante, Petra Magoni. I loro duetti non mancano mai di regalare emozioni.

Frida Bollani Magoni: un talento che emoziona

Essere figlia di due grandi del calibro di Stefano Bollani e Petra Magoni potrebbe essere impegnativo, specialmente quando si decide di intraprendere una carriera nella musica. Ma questo non sembra importare a Frida Bollani Magoni, come dimostra la scelta di mantenere entrambi i cognomi. “Li ho voluti perché sono entrambi musicali, non certo per sottolineare di essere figlia di – ha detto in un’intervista a ‘Il Foglio’ -. Sicuramente dipende anche da loro se ho iniziato a fare musica nel momento stesso in cui sono stata concepita”.

La giovane e ipovedente, ma questo per lei non sembra essere un peso, anzi è riuscita a trasformarlo in un punto di forza: “E’ un dono, che mi ha permesso di sviluppare tutti gli altri sensi. La musica è vita, la musica è la mia vita. E’ tutto quello che provo e che sento. Io mi esprimo con la musica”.

Ma su una cosa, nonostante il successo, lei non ha dubbi: “La scuola prima di tutto perché avere almeno il diploma è fondamentale per qualsiasi scelta futura” – ha concluso.





© RIPRODUZIONE RISERVATA