Funerali Michele Merlo, parroco dice no alla messa allo stadio/ Lo sfogo del padre

- Stella Dibenedetto

Funerali Michele Merlo: il parroco dice no alla celebrazione dell’intera funzione allo stadio. Il padre dell’artista, il signor Domenico, racconta l’accaduto.

michele merlo selfie 640x300

Michele Merlo, il giovane cantautore diventato popolare con la partecipazione ad Amici di Maria De Filippi, scomparso prematuramente a 28 anni a causa di un’emorragia cerebrale scatenata da una leucemia fulminante, riceverà oggi il suo ultimo saluto. Dopo la camera ardente allestita a Bologna dove tantissime persone lo hanno omaggiato, oggi, i funerali si svolgeranno presso lo stadio di Rosà, in provincia di Vicenza, terra d’origine del giovane artista. A celebrare la funzione, però, sarà un sacerdote amico di famiglia che ha accettato di celebrare la messa dopo il rifiuto del sacerdote a cui spettava il compito non considerando lo stadio funzionale alla celebrazione di un rito religioso. A comunicarlo è stato il padre di Michele, il signor Domenico Merlo che ha spiegato cos’è accaduto al Giornale di Vicenza.

Funerali Michele Merlo, il padre dell’artista: “Il parroco ritiene che non sia possibile celebrare l’intera funzione allo stadio”

Il padre di Michele Merlo, il signor Domenico, commenta ai microfoni de Il Giornale di Vicenza la decisione del parroco di non celebrare la funzione allo stadio. “Il parroco – ha spiegato il padre di Michele al Giornale di Vicenza – ritiene che non sia possibile celebrare l’intera funzione fuori da una chiesa e in uno spazio come lo stadio. Ci siamo quindi rivolti a don Carlo, che ha accettato subito di accompagnare nostro figlio nel suo ultimo viaggio, dal luogo adatto ad accogliere in sicurezza tutti quelli che vorranno salutarlo”. La messa sarà celebrata oggi Stadio comunale “Toni Zen” di Rosà, in via dei Fanti, venerdì 18 alle ore 17 dove sono attese tantissime persone per l’ultimo saluto. A rendere omaggio a Michele, nelle scorse ore, è stata anche Emma Marrone che è stata la sua coach ad Amici.



© RIPRODUZIONE RISERVATA