FUORI DAL CORO, TROUPE AGGREDITA A COLPI DI CATENA/ Video: “Io ti ammazzo”

- Camilla Dalloco

Una troupe di Fuori dal Coro è stata aggredita a colpi di catena. Nella puntata di martedì 13 aprile Mario Giordano mostra il video integrale dell’aggressione con gesti e frasi violenti

mario giordano screenshot 2021 640x300
Mario Giordano

Fuori dal Coro, troupe aggredita con le catene: le frasi e i comportamenti violenti

Durante la puntata di martedì 14 aprile di Fuori dal Coro è stato mostrato in versione integrale il video dell’aggressione choc alla troupe Mediaset avvenuta domenica 11 aprile a Cuneo. I protagonisti dell’aggressione usano gesti molto violenti nei confronti sia della troupe che della polizia. Inoltre, non mancano parole pesanti e minacce. “Io ti ammazzo” dice l’uomo, prima di spaccare il vetro di una macchina e alzare le mani su una delle persone lì presenti. “Tu non hai capito chi sono io”, “Io ti faccio ammazzare”, “Io ti ammazzo” sono le frasi che si sentono durante tutto il video. Quando arrivano le forze dell’ordine, cercano di difendersi in tutti i modi, ma le ferite della giornalista non hanno bisogno di molte parole.

Subito dopo il video, si torna in studio con Mario Giordano e Rita Dalla Chiesa. “Quello che ha fatto questa persona è gravissimo. Io sono sconvolta da quello che ho visto” dice la Dalla Chiesa, mostrando solidarietà sia alla troupe del programma sia ai poliziotti che sono intervenuti domenica sera, che sono riusciti a mantenere la calma e a non reagire. Trova però ingiustificabile il fatto che l’aggressore dica davanti polizia frasi come “Io ti conosco”, “Io ti vengo ad ammazzare”, “So chi sei”. “Perché la polizia non gli ha messo le manette?” si chiede Rita. CLICCA QUI PER IL VIDEO INTEGRALE DELL’AGGRESSIONE ALLA TROUPE DI FUORI DAL CORO

Fuori dal Coro, troupe aggredita con una catena: Giordano “una cosa da non credere”

Una troupe di Fuori dal Coro è stata aggredita la sera di domenica 11 aprile a Cuneo, in zona IV novembre. “Abbiamo visionato le immagini che sono state acquisite anche dalla polizia: sono impressionanti, una violenza inaudita. Colpi di catena in mezzo alla strada, un’auto sfasciata, la giornalista investita dalle schegge di vetro del finestrino sfondato, con polso e mano sanguinanti” ha commentato Mario Giordano, direttore delle Strategie e dello Sviluppo dell’informazione Mediaset e conduttore della trasmissione in onda ogni martedì sera in prima serata alle 21.20 su Rete 4.

“Continuo a guardare queste immagini e mi sembra impossibile. Ma la cosa incredibile è che quel signore che avete visto con la catena e quella signora che gridava “ti ammazzo” sono ancora liberi nella casa di due fidanzati che chiedevano aiuto perché sono stati espropriati dalla loro casa” ha detto il conduttore proprio all’inizio della puntata in onda questa sera, dopo aver fatto vedere il video dell’aggressione. Non si poteva non iniziare da questo grave accaduto, che Mario Giordano ha definito come “una cosa da non credere”.

Fuori dal coro, il racconto della coppia degli aggressori

“Lo sappiamo che è pericolo andare a raccontare cose, lo sappiamo che è pericoloso fare le domande, ma noi siamo fatti così. Non ci fermiamo” ha confessato il conduttore di Fuori dal Coro, riferendosi a quello che è accaduto domenica scorsa a Cuneo. “Sapevamo che poteva essere pericoloso, ma non immaginavamo così” ha continuato.

La coppia che ha compiuto le aggressioni, però, ha rilasciato un video esclusivo per La Stampa, in cui replica a ciò che è successo. Micol Ballatore e Dainet Cruz, così si chiamano i due aggressori, raccontano di aver parcheggiato sotto casa dopo aver fatto la spesa e vedono una donna e quattro uomini avvicinarsi a loro, in particolare alla lei, che sente che fanno delle domande riguardanti l’affitto. Il compagno chiede di cosa si tratta e appena lei le dice che quella gente era stata mandata dal padrone di casa lui va in panico. Il padrone di casa, infatti, gli ha dato uno sfratto perché i due non riescono a pagare l’affitto, ma prima di questo sono stati vittime di fatti violenti: della gente è entrata in casa loro, hanno messo tutto in disordine e rubato delle cose. I due concludono il video dicendo che hanno avuto paura l’uomo, in particolare, si scusa e dice che non riesce nemmeno ad andare a lavorare pensando a quello che ha commesso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA