Gabriele Cirilli, la malattia invisibile del comico/ “Ho sofferto di depressione”

- Elisa Porcelluzzi

Gabriele Cirilli ha sofferto di una forte depressione in un periodo difficile della sua carriera. Al suo fianco c’è sempre stata la moglie Maria De Luca: “Mi ha salvato la vita”.

gabriele cirilli 2019 vienidame 640x300
Gabriele Cirilli

Gabriele Cirilli: la depressione e il sostegno della moglie

Gabriele Cirilli ha vissuto una forte depressione, in un periodo difficile per la sua carriera di attore. “Chi fa questo lavoro sa che ci sono alti e bassi. E all’inizio della carriera ci sono molti bassi… Spesso stavo a casa, mi scartavano ai provini. Andavamo di moda i belli”, ha raccontato l’attore qualche anno fa da Caterina Balivo a Vieni da Me. E ha aggiunto: “Passavo le giornata a casa sul divano. Ho avuto una grande depressione. Perché volevo affrontare questo lavoro con grinta ed energia e non me lo permettevano. Quindi mi sentivo impotente”. Anche in quel difficile periodo, Cirilli ha potuto contare sul sostegno della moglie Maria De Luca: “Grande farmacista, portava a casa lo stipendio, quello vero che ci faceva mangiare”.

Come è uscito dalla depressione? Il provino

Gabriele Cirilli è riuscito a vincere la depressione anche grazie alla sua fede: “In quel periodo pregai tanto e guarda caso arrivò una telefonata della mia agente per un provino. Era una pubblicità con Nancy Brilli dove lei faceva la Dea Bendata e mi scelse Alessandro D’Alatri, grande regista, che mi ha tolto questa depressione. Da lì è ripartito tutto”, ha confessato l’attore. Quando le cose hanno ricominciato a funzionare, la moglie Maria De Luca si è licenziata, per poter seguire il marito: “Lei fa la farmacista e all’inizio mi manteneva. Un giorno si è licenziata, ha detto al medico: Vado a Milano con il mio Gabri, non so se torno. Lo ha fatto davanti a me. Quando siamo tornati a casa le ho detto: Che hai fatto? E lei: stai tranquillo. Aveva ragione lei, guarda dove mi ha portato”, ha rivelato Cirilli a Domenica Live.



© RIPRODUZIONE RISERVATA