GAVIRIA POSITIVO AL COVID LASCIA IL GIRO D’ITALIA/ Si era già ammalato a marzo

- Dario D'Angelo

Fernando Gaviria di nuovo positivo al Covid-19. Il corridore deve lasciare il Giro d’Italia ma la notizia della seconda infezione pone pesanti interrogativi.

fernando gaviria uae lapresse 2019 640x300
Fernando Gaviria di nuovo positivo al coronavirus (LaPresse)

Fernando Gaviria è risultato (di nuovo) positivo al coronavirus. Quella del contagio del velocista colombiano dell’UAE Emirates è una notizia che scuote il Giro d’Italia, ma che obbliga la stessa comunità scientifica a riflettere sull’immunità garantita dagli anticorpi una volta contratto il Covid-19. Gaviria era stato infatti il primo ciclista professionista a risultare ufficialmente positivo al coronavirus: il contagio lo aveva colpito lo scorso marzo, mentre si trovava ad Abu Dhabi per partecipare all’UAE Tour. In quell’occasione lo sprinter, che era lievemente asintomatico, fu costretto ad osservare una lunghissima quarantena in una struttura ospedaliera emiratina. Adesso, a circa sette mesi dal contagio, la notizia della nuova positività impone una riflessione: perché gli anticorpi non hanno fatto il loro dovere? Il loro scudo protettivo nei confronti della malattia si è già esaurito? E cosa implica questo fatto nell’ottica della corsa al vaccino?

FERNANDO GAVIRIA POSITIVO AL COVID-19

Interrogativi a cui la comunità scientifica sarà chiamata a rispondere, fatto sta che nell’immediato la nuova positività di Gaviria al Covid-19 significa con certezza una sola cosa: l’abbandono del Giro d’Italia. Il nuovo giro di tamponi effettuato domenica, alla vigilia della terza settimana della Corsa Rosa, che ha visto effettuare 492 test, ha fatto emergere soltanto un altro positivo, ovvero un membro dello staff del team Ag2R la Mondiale, che aveva già avuto un caso la scorsa settimana. Anche lui è stato affidato alle cure del medico della squadra venendo posto immediatamente in isolamento in conformità con le direttive dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Con una percentuale di positivi dello 0,6% contro una media nazionale del 9.4 per cento sui tamponi effettuati, la carovana del Giro d’Italia riprende oggi il suo viaggio verso Milano con la 16ma tappa Udine-San Daniele del Friuli di 229 km. Ma soprattutto senza Gaviria e con tanti interrogativi in più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA