George Michael, eredità alle sorelle e al padre/ Ex storici esclusi dal testamento

- Silvana Palazzo

George Michael, eredità alle sorelle Yoda e Melanie e al padre Kyriacos. Gli ex storici, come Kenny Goss e Fadi Fawaz, sono stati esclusi dal testamento

george michael yt
George Michael

Le volontà di George Michael possono essere finalmente compiute, ma forse scontenteranno alcune delle persone che gli sono state più vicine. Dai documenti emessi lo scorso 30 maggio, e resi noti dal tabloid britannico Sun, il cantante ha lasciato il suo ingente patrimonio di 97,6 milioni di sterline (quindi poco meno di 110 milioni di euro) alla famiglia e a un gruppo ristretto di amici. Sono stati invece tagliati fuori dal testamento gli ex storici. Non sono menzionati infatti Kenny Goss, con cui ebbe una relazione dal 1996 al 2011, e Fadi Fawaz, che è stato colui che ha trovato George Michael morto nel letto e che vive ancora nella sua casa di Regent’s Park, a Londra, nonostante gli sia stato chiesto più volte di andarsene. Una fonte anonima ha raccontato al tabloid che l’artista era molto legato al padre Kyriacos e alle sorelle Yoda e Melanie. «E si è sempre preso cura di loro». Negli ultimi anni le sorelle sarebbero diventate le più fedeli confidenti dell’ex Wham!.

GEORGE MICHAEL, EREDITÀ ALLE SORELLE E AL PADRE

La parte più consistente del patrimonio di George Michael è andata proprio alle sorelle, tra cui le due case londinesi. Al padre invece è rimasta la scuderia di cavalli da corsa dove vive ormai da diversi anni. In merito invece agli altri beneficiari, c’è il Mill Charitable Trust, che la popstar fondò nel 2009 e a cui andranno una collezione di opere d’arte e antichità, compreso un pianoforte appartenuto a John Lennon. Ci sono poi altre sette persone: l’ex corista degli Wham! Shirlie Kemp, il produttore cinematografico David Austin, l’assistente personale Michelle May, la modella Kay Beckenham, il cugino Alex Georgiou, l’amica di famiglia Sonia Bird e l’addetta stampa Connie Filippello. Ma sarà la sorella Yoda a decidere a quale amico andrà cosa. L’insider ha spiegato che George Michael si è ricordato dei suoi amici più cari nel testamento, e questo «è stato davvero un bel gesto», ma in pratica ha lasciato tutto a Yoda «perché sapeva che lei avrebbe sempre fatto la cosa giusta».



© RIPRODUZIONE RISERVATA