Gerry Scotti su app AllertaLOM/ “Estensione delle nostre garanzie, siate sinceri”

- Emanuela Longo

Gerry Scotti invita a scaricare l’app AllertaLOM e rassicura sul rispetto della privacy: “è un’estensione delle nostre garanzie”

gerry scotty fb
Gerry Scotti interviene telefonicamente
Pubblicità

Il noto conduttore Gerry Scotti, nonché ambasciatore della Regione Lombardia, è intervenuto oggi in diretta telefonica durante la conferenza stampa per commentare l’app AllertaLOM e la relativa funzione CercaCovid. Riferendosi vicepresidente della Regione Lombardia, Fabrizio Sala, Scotti ha commentato: “Appena hai presentato l’app io l’ho scaricata, non sono un fenomeno di tecnologia ma ci ho messo due secondi e mentre parlavate ho anche completato il modulo di iscrizione che viene richiesto e che oltretutto è molto discreto, molto rispettoso della privacy”. Il presentatore tv si è reso testimone della semplicità e della riservatezza dell’app, commentando: “Cosa vuoi che ti dica? Sono qui a testimoniare che mi sembra un sistema efficace da adottare quindi lo consiglio a tutti i cittadini lombardi che ci stanno ascoltando in questo momento”. Come ambasciatore ha certamente contribuito a dare il buon esempio di cittadino lombardo. Gerry ha risposto con grande entusiasmo, commentando: “mi fa piacere che mi abbiate chiamato perchè vengo spesso interpellato su cose più o meno amene ma su questa invece…”.

Pubblicità

GERRY SCOTTI SU APP ALLERTALOM: “VI PARLO DA CITTADINO”

Gerry Scotti ha poi voluto indossare i panni di semplice cittadino lombardo per parlare direttamente agli abitanti della Regione: “voglio parlarti da cittadino, non la leggo come una privazione della privacy ma come una estensione delle nostre garanzie”. Quindi ha proseguito: “sappiate che si basa sul codice fiscale della zona dove vivete, quindi non abbiate paura di essere rintracciati per chissà quali motivi, siate sinceri nel compilare, dite le vostre reali condizioni di salute e facendo così aiuterete voi e anche la vostra famiglia perchè adesso il problema sta nelle case”. Quindi, prima di congedarsi, ha voluto aggiungere un ulteriore commento nonché un vero e proprio monito: “Vedo tanta gente in giro eh? Non bisogna mollare l’allarme, non è il caso di tornare a un focolaio come nei giorni scorsi, bisogna starsene a casa!”. Successivamente a commentare le parole di Scotti è stato l’assessore lombardo Giulio Gallera, che ha aggiunto sempre rispetto all’app della Protezione Civile: “E’ molto facile come dice Gerry Scotti che ieri ascoltava il nostro momento stampa, scaricando l’app e iniziando a compilare i dati e rispondere alla domande che ci sono in questa app, che sono importanti perchè ci danno una mappatura rispetto alle persone che ritengono di aver avuto dei sintomi riferiti al coronavirus”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità