Gessica Notaro, Cassazione Edson Tavares/ Aggressione con l’acido: conferma condanna?

- Emanuela Longo

Edson Tavares, ex di Gessica Notaro: udienza in Cassazione dopo il rinvio a causa del Covid. In Appello condannato a 15 anni

gessica notaro tavares vita diretta 640x300
Gessica Notaro a La Vita in Diretta: sulla destra Edson Tavares

L’emergenza Coronavirus ha purtroppo bloccato per diversi mesi anche il normale corso della giustizia. Dopo il rinvio legato alla pandemia, è stata fissata proprio per oggi, venerdì 16 ottobre (sarebbe dovuta essere lo scorso 10 marzo) l’udienza in Cassazione per Edson Tavares, ex fidanzato di Gessica Notaro, la giovane di Rimini sfregiata con l’acido proprio dal suo ex attualmente a processo. Lo riporta l’agenzia di stampa Ansa in una nota che ricorda come per quella drammatica aggressione avvenuta il 10 gennaio 2017 ai danni della ex Miss Italia e showgirl e per gli episodi di stalking che l’avevano preceduta, l’uomo 32enne di origini capoverdiane era stato condannato in Appello nel novembre 2018 a 15 anni, cinque mesi e 20 giorni. Solo a distanza di due anni arriva quindi per Tavares il terzo grado di giudizio che potrebbe confermare quanto già stabilito dai giudici dell’Appello, i quali avevano definito nella loro sentenza di condanna l’agguato con l’acido subito dalla Notaro la “plastica rappresentazione di una meditata, ferma volontà di punire per sempre la vittima privandola non solo della sua speciale bellezza, ma della sua stessa identità, così da cancellarla agli occhi di chiunque, non potendola ‘possedere’ egli stesso”. La sentenza di secondo grado aveva anche confermato l’espulsione a fine pena e i risarcimenti alle parti civili, ovvero la stessa vittima e l’associazione Butterfly attiva contro la violenza sulle donne.

GESSICA NOTARO, UDIENZA IN CASSAZIONE PER EDSON TAVARES

Anche dopo la condanna in Appello, Edson Tavares, ex fidanzato di Gessica Notaro ed accusato di essere l’autore dell’aggressione con l’acido ai danni della showgirl aveva continuato a sostenere la sua innocenza. La sua difesa aveva provveduto ad annunciare il ricorso in Cassazione, finora slittata a causa dell’emergenza Coronavirus. Di recente la Notaro si era pubblicamente schierata dalla parte di Valentina Pitzalis dopo l’archiviazione dell’indagine sul suo conto avvenuta nelle passate settimane. Anche lei divenuta simbolo della violenza sulle donne, aveva annunciato via social l’archiviazione dell’inchiesta per omicidio e incendio doloso che la vedeva indagata per la morte dell’ex marito Manuel Piredda, decretando così la “fine di un incubo”. Gessica aveva postato il video della giovane in lacrime commentando: “Da oggi nessuno si permetta MAI PIÙ di venirmi a dire che Valentina Pitzalis e’ colpevole, che sono “poco informata” sui fatti e sbaglio a prendere le sue parti. MAI PIU’. Vale da oggi vita nuova! Siamo tutti con te!!!!”. Una amicizia, la loro, accomunata anche dai fatti drammatiche che le hanno viste protagoniste negli anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA