Ghemon/ Henna di Lucio Dalla è “sorprendente” e “senza tempo” (Una storia da cantare)

- Valentina Gambino

Ghemon ospite di “Una storia da cantare”, stasera su Rai1.

ghemon domenica in 640x300
Ghemon

Ghemon, dopo Sanremo, sarà protagonista stasera della seconda puntata di “Una storia da cantare”, programma in onda sulla rete ammiraglia di Casa Rai, condotto da Bianca Guaccero ed Enrico Ruggeri. L’appuntamento sarà dedicato a Lucio Dalla e, a tal proposito, sarà il bolognese Alessandro Amante a realizzare il videoclip ufficiale del brano Solo per me del noto rapper Ghemon, che ha reinterpretato Henna di Lucio Dalla, e che sarà proiettato durante il compleanno di Lucio Dalla che, come ben sapete, cade il 4 marzo. “Ha proposto un’idea di grande impatto emotivo, in grado sia di restituire la forza delle parole di Ghemon che l’atmosfera di Henna. Un’idea sorprendente cui è sottesa una riflessione profonda, universale e senza tempo così come Lucio ha voluto Henna e così come emerge con incisività dal racconto di Ghemon”, ha commentato Ambrogio Lo Giudice, così come si legge su MenteLocale.it.

Ghemon ospite di “Una storia da cantare”

Ghemon è stato conosciuto dal grande pubblico lo scorso anno, salendo sul palcoscenico di Sanremo 2019 con “Rose Viola”: “Io non scrivo mai canzoni d’amore, scrivo canzoni sull’amore. In questo caso non parlo né del momento in cui una relazione finisce e ci si lascia, né di quando si sta insieme e va tutto bene. Parlo di quella zona di mezzo – un po’ spinosa come le rose -, in cui c’è qualcosa di bello, di dolce, di profumato, ma c’è anche qualcosa che fa male. Male al punto che sarebbe meglio chiudere il rapporto, se non fosse che non si trova il coraggio”, ha raccontato intervistato da Io Donna. Poi ha svelato per quale motivo ha deciso di calcare il palco del Teatro Ariston: “Se proprio doveva essere, doveva essere adesso, quindi è giusto così. Credo che per me i tempi siano maturi per andare su quel palco con consapevolezza, senza sbatterci contro o essere trascinato chissà dove. Ci sono passato l’anno scorso come ospite di Diodato, assieme a Roy Paci, e questo sicuramente mi ha aiutato a capire meglio cos’è il Festival e a prendere le misure. Adesso sono pronto, sarà anche una questione di congiunture astrali”. Stasera gli estimatori, lo ritroveranno in diretta su Rai1.

© RIPRODUZIONE RISERVATA