Gianluca Vacchi, figlia di 5 mesi operata per palatoschisi/ “La sua forza…”

- Stella Dibenedetto

La piccola Blu Jerusalema, la figlia di Gianluca Vacchi, è stata operata a soli cinque mesi per correggere la palatoschisi congenita.

gianluca vacchi min 640x300
Fonte Instagram

La piccola Blu Jerusalema, la figlia di Gianluca Vacchi e della compagna Sharon Fonseca, nata a fine ottebre, è stata operata a soli cinque per palatoschisi congenita. Pur essendo così piccola, ha affrontato conforza e coraggio la grande prova che le ha presentato la vita come annuncia papà Gianluca Vacchi pubblicando su Instagram una foto in cui stringe tra le braccia la sua bambina. “Lunedi, il nostro piccolo angelo Blu, è stata operata per correggere la palatoschisi congenita. Sono stati giorni molto difficili, vedere una creatura innocente soffrire è un’esperienza molto provante”. La piccola è nata con una malformazione al palato molle e/o il palato duro ed è stata operata per correggere la malformazione di cui i genitori hanno parlato per sensibilizzare tutti verso questo problema.

GIANLUCA VACCHI: “SONO ORGOGLIOSO DI ESSERE IL PADRE DI QUESTO PICCOLO ANGELO”

Per Gianluca Vacchi e la compagna Sharon Fonseca non è stato facile veder soffrire la propria bambina la quale, tuttavia, ha dimostrato di avere una grande forza. “Lei, con la sua dolcezza e la sua forza, ha attraversato questa tempesta con la calma e la forza di cui Dio l’ha dotata. Sono orgoglioso di essere suo padre“, ha scritto papà Gianluca nel lungo post su Instagram. “Non laverò mai la maglia col suo sangue delle prime ore post operatorie nelle quali le mie braccia erano la sua unica certezza..“, ha aggiunto. Ora, la piccola Blu è tornata a casa con i genitori e Gianluca Vacchi ringrazia Dio e rivolge un pensiero di solidarietà a tutti i genitori che stanno affrontando un problema di salute con le loro creature. “Voglio che rimanga ogni ricordo interno ed esterno di questa profonda lezione di coraggio che questo piccolo angelo ha dato a me e a Sharon“, ha poi concluso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA