Gianluigi Donnarumma all’Inter?/ Pronta offerta al Milan da 50 milioni: la situazione

- Dario D'Angelo

Gianluigi Donnarumma all’Inter? Incontro tra uomini di Marotta e Mino Raiola per discutere la situazione del portiere del Milan…

var parma milan
Gigio Donnarumma (repertorio)

Gianluigi Donnarumma all’Inter? Non è fantacalcio ma un’indiscrezione lanciata dal portale calciomercato.it, secondo cui i nerazzurri sarebbero pronti a sferrare l’assalto al portiere del Milan. Già qualche anno fa, prima che Galliani riuscisse a fare leva sulla fede milanista di “Gigio”, l’Inter andò vicinissima all’acquisto del giovane estremo difensore, all’epoca soltanto una “promessa” di campione. Diversi anni dopo, le cose potrebbero cambiare: l’esperienza al Milan rischia di essere arrivata ai titoli di coda con un contratto che scadrà nel 2021 e le difficoltà di rinnovare che potrebbero spingere la dirigenza rossonera a cedere il giocatore nella prossima sessione di calciomercato estiva per scongiurare il rischio di perderlo a parametro zero. Un’ipotesi da allontanare ad ogni costo, magari anche vendendo Donnarumma ai cugini…

DONNARUMMA ALL’INTER? LA SITUAZIONE

Ogni volta che si è parlato di una possibile cessione di Donnarumma si sono fatti i nomi di grandi club esteri, su tutti il Psg, o in Italia negli ultimi giorni si è tornato a fare il nome della Juventus. Stando alle informazioni raccolte da calciomercato.it, però, anche l’Inter sarebbe interessata al portiere del Milan e della Nazionale. Il portale scrive testualmente: “L’Inter ha bisogno di progettare il post Handanovic, lo sloveno a luglio ha compiuto 35 anni e ha il contratto in scadenza nel 2021. Nelle scorse settimane c’è stato un incontro tra alcuni collaboratori del dg Marotta e Raiola proprio per discutere della situazione di Donnarumma“. L’Inter sarebbe disponibile a mettere sul piatto un’offerta da 50 milioni di euro per convincere il Milan a cedergli il suo cartellino e a garantire al giocatore un ingaggio migliorativo dei 6 milioni annui attualmente percepiti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA