“Gianni Fantoni è superdotato”/ Luca Ward su Full Monty: “Io ho un corpo prestante”

- Silvana Palazzo

“Gianni Fantoni è superdotato”. Lo rivela Luca Ward parlando di The Full Monty, lo spettacolo teatrale a cui lavorano. “Noi altri nella media. E io ho un corpo prestante”, dice l’attore

fantoni conticini bascir vienidame
Gianni Fantoni, Jonis Bascir e Paolo Conticini a Vieni da me

«Gianni Fantoni è superdotato». A rivelarlo è Luca Ward, che con l’attore lavora a “The Full Monty”. Lo spettacolo teatrale li vede protagonisti insieme a Paolo Conticini, Jonis Bascir e Nicolas Vaporidis. Nessuno di loro se lo sarebbe aspettato. «Invece quando si è tolto il tanga per la prima volta durante le prove dello spettacolo siamo rimasti senza parole! Enorme!». Il celebre attore e doppiatore spiega a “Novella 2000” che Gianni Fantoni faceva già parte del primo cast dello spettacolo e che dopo la prima esibizione trovò l’amore tra il pubblico in platea. «Sarà un caso…», scherza lui. Luca Ward parla poi della scena di nudo integrale prevista dal copione, in cui appaiono completamente nudi. E questo non li imbarazza. «Ci siamo decisamente divertiti. Dal mio canto, non trovo nulla di male a mostrarmi come mamma mi ha fatto. Inoltre, credo che pur non essendo più giovanissimo, di avere ancora un corpo prestante».

LUCA WARD “GIANNI FANTONI È SUPERDOTATO. NOI ALTRI…”

Luca Ward nell’intervista a “Novella 2000” spiega che il pubblico reagisce con risate e applausi quando c’è lo spogliarello integrale. Ma le donne, nello specifico, come reagiscono? «Abbiamo notato che al momento dello strip integrale tutte le signore si sono coperte gli occhi, ma secondo me, e sfido chiunque a pensare il contrario, hanno allargato le dita per sbirciare. Trovo la cosa molto divertente!». L’attore e doppiatore smentisce poi la voce secondo la quale il suo collega di scena Paolo Conticini sia quello superdotato del cast: «(Scoppia a ridere, ndr) A dire il vero siamo tutti nella media, tranne uno!». E fa riferimento appunto a Gianni Fantoni. Per lui comunque spogliarsi in pubblico non è una novità. E infatti ricorda una scena in Elisa di Rivombrosa con Jane Alexander: «La bravissima regista Cinzia Th. Torrini pensò di mettere in risalto i miei glutei durante tutta la sequenza. La cosa mi piacque molto. Dopotutto ho da sempre un sedere invidiabile».



© RIPRODUZIONE RISERVATA