Gianni Morandi cambia cellulare dopo gaffe Sanremo/ “È nuovo, per non combinare guai”

- Luca Bucceri

Gianni Morandi cambia cellulare dopo gaffe Sanremo: l’ironia sui social dopo il rischio squalifica dal Festival della canzone italiana

gianni morandi
Gianni Morandi (LaPresse)

Dopo aver tirato un profondo sospiro di sollievo per il rischio squalifica dal Festival di Sanremo, il giorno dopo la decisione della Rai di lasciar passare la “gaffe” di Gianni Morandi sui social il cantante di Monghidoro risponde a tutti col sorriso e l’ironia. A causa di un video, pubblicato per sbaglio, contenente parte della canzone “Apri tutte le porte” in gara nella kermesse canora del prossimo febbraio, Morandi ha rischiato di mandare in fumo mesi e mesi di lavoro con Jovanotti, e il via libera non poteva non avere una risposta a tono da parte del cantante.

Tramite i social, strumento utilizzatissimo dal 77enne anche grazie all’aiuto della moglie Anna, il cantante bolognese ha fatto sapere a tutti di aver deciso di cambiare il cellulare per… evitare nuovi problemi. Su Twitter è stato infatti immortalato con un “nuovo”, si fa per dire, telefono che lo può tenere lontano da qualsiasi caso bis per il Festival. “Questo è Il mio nuovo telefono per non combinare più guai…” ha scritto il cantante emiliano, con tanto di hashtag “foto di Anna” per spiegare come questo post sia frutto dell’aiuto della moglie. Il cellulare però è un vecchio telefono, senza touchscreen e ancora antiquato per potersi connettere a internet.

GIANNI MORANDI E LA SQUALIFICA MANCATA A SANREMO

L’artista, nella giornata di lunedì, aveva inavvertitamente pubblicato sui social network un pezzo del brano che porterà in gara al prossimo Festival, così come accaduto l’anno scorso a Fedez con la canzone “Chiamami per nome” cantata con Francesca Michielin. Basandosi appunto sul precedente Fedez-Michielin la Rai ha diffuso la propria decisione in merito all’accaduto e le relative motivazioni, escludendo l’ipotesi di squalifica.

Questa la nota diffusa dalla tv di Stato: «In merito alla diffusione involontaria del brano di Gianni Morandi, in gara al 72mo Festival della Canzone di Sanremo, la Direzione artistica in accordo con Rai1 non ritiene di dover escludere la suddetta canzone perché si è trattato di un puro inconveniente tecnico, dovuto alla necessità di Morandi di portare un tutore alla mano destra che ha subito diversi interventi a seguito dell’incidente occorsogli alcuni mesi fa. L’impedimento al movimento della mano ha determinato l’errore per cui Morandi ha messo in rete il backstage che stava vedendo privatamente. Morandi non è mai ricorso a social media manager per la gestione del suo profilo Facebook e ha quindi commesso l’errore tecnico sopra menzionato. Restano quindi in gara la canzone e l’artista Morandi»



© RIPRODUZIONE RISERVATA