Giappone, tifone Faxai su Tokyo/ Un morto e 30 feriti, in 900mila senza corrente

- Emanuela Longo

Il tifone Faxai in Giappone, paura a Tokyo dove è morta una donna. Almeno 40 feriti, aerei cancellati e traffico ferroviario sospeso

tifone faxai twitter
Giappone, tifone Faxai su Tokyo (Foto Twitter)

Paura in Giappone per l’arrivo del tifone Faxai, considerato uno dei più violenti degli ultimi 10 anni e che si è abbattuto con potenza su Tokyo. Secondo quanto riporta l’agenzia di stampa Ansa che cita la Bbc, al momento almeno una donna risulta morta dal passaggio del tifone. Si tratta di una signora di circa 50 anni letteralmente travolta dal forte vento che l’ha scaraventata contro un palazzo. La tragedia si è consumata in un quartiere residenziale della Capitale del Giappone ed è stato ripreso dalle telecamere di sicurezza della zona. Nonostante sia stata soccorsa prontamente e condotta in ospedale, la donna è poi deceduta a causa delle gravi ferite riportate alla testa. Almeno 41 persone, come riferisce Affaritaliani, risultano invece ferite dal passaggio del tifone Faxai, come riferito dall’emittente Nhk. Le raffiche di vento hanno superato la velocità di 210 chilometri orari e per questo il tifone che si è abbattuto sul Giappone è considerato tra i più violenti dell’ultimo decennio.

GIAPPONE, TIFONE FAXAI SU TOKYO: TRENI E AEREI SOSPESI

Tra le giornate di domenica e lunedì, solo oltre 900 mila le abitazioni rimaste senza corrente elettrica in Giappone a causa del tifone Faxai. Oltre alla prima vittima certa segnalata ed alle decine di feriti, altri disagi sono stati resi noti in queste ore. Si parla di almeno 130 voli in partenza da Tokyo che sono stati necessariamente cancellati, mentre anche la città di Kanagawa, a sud di Tokyo, è rimasta per svariati minuti senza energia elettrica. Sul piano della circolazione ferroviaria, la East Japan Railway aveva annunciato la sospensione dei servizi fino alle 8 del mattino, assieme alla cancellazione di almeno 120 treni Shinkansen, che però nelle ultime ore sono stati ripristinati. In occasione dell’arrivo del tifone era stata consigliata l’evacuazione di circa 400 mila persone in particolar modo nelle prefetture di Kanagawa, Shizuoka e Tokyo. Dopo aver impattato sulla capitale giapponese, attualmente il tifone si sta dirigendo verso l’oceano Pacifico. Non mancano tuttavia i rischi di frane e allagamenti ed il pericolo quindi non è ancora del tutto archiviato.



© RIPRODUZIONE RISERVATA