GIGI CHE SPETTACOLO, OMAGGIO GIGI PROIETTI/ Diretta, il “grazie” di Zero, Insinna e..

- Stella Dibenedetto

“Gigi, che spettacolo”, omaggio a Gigi Proietti scomparso un mese fa questa sera su Raiuno. Da Renzo Arbore a Fiorello, ecco tutti gli ospiti.

Susanna e Carlotta figlie Gigi Proietti
Gigi Proietti

Diretta Gigi che spettacolo, omaggio a Gigi Proietti: il commento live

Gigi che spettacolo” si è concluso con la grande emozione di Paolo Bonolis, Renzo Arbore, Renato Zero, Virginia Raffaele, Pierfrancesco Favino, Marco Giallini, Flavia Insinna e Neri Marcorè che hanno ringraziato il grande, grandissimo Gigi Proietti. Il mattatore romano è scomparso da un mese, ma la sua grandezza e la sua arte vivranno in eterno. Proietti è stato ed è fonte di ispirazione per tantissimi giovani che sognano il palcoscenico. Anche Neri Marcorè nel ricordarlo ha rivelato: “quando ero studente a Bologna sono andato a vederlo e al termine della rappresentazione mi sembrava quasi stare sul palco con lui, la scintilla per me è nata proprio al termine di quella sera”. L’attore e conduttore ha poi ricordato lo sketch realizzato con il grande Proietti: “quello sketch a Cavalli di Battaglia è una proposta che gli avevo fatto, era uno sketch di Dean Martin e Jerry Lewis”. Infine Marco Giallini racconta:  per uno che fa il mestiere che faccio io pensare quello che poteva succedere quando entrava Gigi Proietti qui e faceva i suoi cavalli di battaglia…questo è il suo tempio. Da un colpo al cuore stare qui e mi immagino insomma quello che succedeva e non succederà più, era uno dei pochi maestri che c’abbiamo avuto. Forse i miti non si dovrebbero mai conoscere perchè delle volte o rimani deluso oppure così…”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Gigi che spettacolo, Nicola Piovani: “Proietti amava la risata”

Gigi che spettacolo” è la fotografia di quanto grande sia stato e continua ad essere Gigi Proietti. Un’artista vive per sempre e Proietti con la sua arte unica e geniale è destinato davvero all’eternità come ha sottolineato anche l’amico Flavio Insinna che tra uno sketch e l’altro è tornato per ricordarlo: “era un uomo che col sorriso ti faceva provare e riprovare per poi essere liberi. L’ho visto generare scenette, gag da un accordo sbagliato e da lì partiva. Gli siamo debitore di un miliardo di caffè, eravamo tutti pezzi del suo cuore”. Molto toccante anche il ricordo di Nicola Piovani: “Gigi Proietti era una fabbrica di gioia e allegria per il pubblico e gli amici. Amava la risata e non aveva troppa simpatia per il sorriso e per questo mi piacerebbe salutarlo con gioia e allegria. Il saluto triste non gli appartiene, lui avrebbe piacere di vedere risi allegri e sorridenti che lo ricordano ridendo, questo naturalmente è difficile perchè questo è anche il momento del dolore che, quando è profondo, non trova le parole. Il momento del dolore per me è muto”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Gigi che spettacolo, l’emozione di Renato Zero

La serata “Gigi che spettacolo” dedicata al grandissimo Gigi Proietti prosegue con i ricordi di Nancy Brilli e dell’amico Renato Zero. L’attrice romana condivide con i telespettatori: “le mandrakate di Gigi, ti metteva in mezzo facendoti divertire. Non sapevo che febbre da cavallo fosse così un cult” e poco dopo via con un divertentissimo sketch dell’imitatore ed attore romano. Spazio poi a Renato Zero che ricorda: “lui è tanti Gigi e quello che più mi ha appagato è stato il Gigi delle trattorie romane quando senza darci appuntamento ci ritrovavamo lì e la prima cosa che faceva da grande signore veniva al mio tavolo, si sedeva e mi diceva “la sai Renatì…”. Dal ricordo del re dei Sorcini ad un momento davvero emozionante quando Renato Zero ha partecipato ad uno spettacolo di Proietti dedicandogli una canzone davvero speciale. Sul finale Zero ha detto: “un applauso da Renato che ha imparato anche da te che un mestiere più avvincente non c’è. A Gigè che la battuta sia con te e con il tuo spirito”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Flavio Insinna ricorda Gigi Proietti: “genio per l’eternità”

Gigi, che spettacolo“, lo speciale di Rai1 dedicato ad un mese dalla morte di Gigi Proietti è un mix irresistibile di sketch memorabili come le moderne favole fino alla performance dedicata al genio di Aladino a cui il maestro ha prestato la voce nel capolavoro della Disney. Ogni momento e sketch è interrotto dalla presenza di un amico e collega che ha voluto ricordare il grandissimo Proietti. Dopo Fiorello è la volta di Pierfrancesco Favino che racconta: “non se fa così tutto de un botto. Te rialzi e non trovarti. Senti dentro la panza stringesse come un nodo, sapere che è una mancanza ma non aver modo di dirti grazie a voce di quello che ci hai dato, di quello che sei stato. Ti sei inventato un mondo che non c’è per raccontare la vita e ce l’hai raccontato così all’impunita. Ci facevi ridere su tutto e noi ti si guardava e basta, come si guarda il cielo senza aver risposta. Agli angeli là sopra fagli fare due risate, salutare San Pietro”. Poi è la volta di Flavio Insinna: “noi abbiamo avuto la fortuna di incontrare un genio, non solo un maestro. Lui lo è, è un genio non va, si consegna all’eternità. E’ un genio vero, non a caso chi doppia il genio nel film della Disney? E’ proprio il maestro Gigi Proietti. A chi sta cominciando questo mestiere consiglio di vedere quel film, vedetelo per capire chi è Gigi Proietti”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Gigi che spettacolo: Fiorello “è stato il faro”

Gigi, che spettacolo“, lo speciale dedicato al grande, grandissimo Gigi Proietti comincia con il ricordo di Fiorello. Lo showman siciliano ricorda “è sempre stato il faro. Quando ero giovane e calcavo i primi palcoscenici c’era il detto ‘Aho ma chi sei Gigi Proietti?'”. Non solo, Rosario Fiorello sottolinea: “la cosa bella di Gigi Proietti è che i suoi sketch te lo puoi vedere una volta, due volte, venti volte e ridi sempre”. Un ricordo, quello di Fiorello, seguito da uno sketch di Proietti portato in scena durante lo spettacolo campione d’ascolti “Cavalli di battaglia”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Gigi che spettacolo, tra gli ospiti Renzo Arbore e Flavio Insinna

Gigi Proietti l’Ultimo Re è il titolo dello spettacolo celebrativo che Rai1 ha voluto dedicare all’artista romano scomparso all’età di 80 anni lo scorso 2 novembre. Una notizia che ha sconvolto tutti visto che Proietti è stato uno dei più grandi artisti italiani di sempre. Attore, imitatore, comico, ma anche conduttore, doppiatore e cabarettista, Gigi si è fatto amare ed apprezzare dal grande pubblico conquistando davvero tutti. Un vero e proprio mattatore capace sempre di strappare una risata al telespettatore che lo guardava in tv, al teatro e al cinema. Un talento unico nel districato panorama artistico italiano che questa sera verrà ricordato e celebrato da grandi amici e colleghi che non solo l’hanno conosciuto, ma hanno avuto anche la possibilità di condividere il palcoscenico con lui. Tra gli ospiti della serata speciale “Gigi, che spettacolo” ci saranno: Renzo Arbore, Fiorello, Paolo Bonolis, Nicola Piovani, Nancy Brilli e Flavio Insinna. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Gigi che spettacolo, il ricordo dei colleghi: da Bonolis a..

Manca poco all’inizio dello speciale di Rai 1 dedicato a Gigi Proietti. “Gigi, che spettacolo” ci attende in prima serata con testimonianze e racconti inediti sull’attore scomparso un mese fa. In alcuni momenti del programma farà da scenario il Globe Theatre di Villa Borghese a Roma, luogo d’arte a cui Gigi Proietti era legatissimo e di cui è stato Direttore Artistico negli ultimi 17 anni. In questo teatro ‘il maestro’ ha rivisitato in chiave moderna tragedie e commedie del periodo elisabettiano, molte appunto legate alle indimenticabili opere di William Shakespeare. Gli autori del programma sono Angelo Mellone e Pino Strabioli con Matteo Catalano, Stefano Sarcinelli, Loredana Scaramella e con la consulenza amichevole di Alessandro Fioroni. La regia è di Gian Marco Mori. (Aggiornamento di Anna Montesano)

L’omaggio di Insinna, Arbore, Fiorello e altri

A un mese dalla sua morte, Rai1 rende omaggio a Gigi Proietti. Mercoledì 2 dicembre, in onda su Rai1 “Gigi, che spettacolo”, una serata ricca di ospiti che ricorderanno il maestro, grande attore di cinema, Tv e teatro. Tra coloro che interverranno anche Renzo Arbore, Fiorello, Paolo Bonolis, Nicola Piovani, Nancy Brilli e Flavio Insinna. Ognuno di loro ha dedicato a Proietti, nei giorni successivi alla sua morte, parole di grande stima e affetto. Tutti l’hanno definito “maestro”, partendo da Insinna che proprio su Rai 1 ha versato lacrime di commozione ricordando quanto sia stato importante per lui, la sua crescita e la sua carriera l’incontro con Gigi. Un ricordo che rivivrà anche questa sera grazie ai tantissimi ospiti dello speciale di Rai 1. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Gigi Proietti omaggiato su Rai 1 a un mese dalla morte

Mercoledì 2 dicembre, in prima serata, Raiuno rende omaggio all’indimenticabile Gigi Proietti. Ad un mese dalla scomparsa del celebre attore romano, re del teatro italiano, la rete ammiraglia della Rai gli dedica una serata davvero speciale trasmettendo i filmati di alcune delle sue interpretazioni più belle e divertenti alternando il tutto al racconto e alle testimonianze inedite di amici e colleghi che hanno deciso di ricordare la memoria di Gigi Proietti, scomparso lo scorso 2 novembre, giorno in cui avrebbe compiuto 80 anni. Dopo avergli dedicato una serata trasmettendo la replica dello spettacolo “Cavalli di battaglia” il giorno della sua scomparsa, Raiuno ha confezionato un appuntamento inedito e speciale per omaggiare colui che, con il suo straordinario talento ha aiutato tantissimi, giovani attori.

Gli sketch di Gigi Proietti durante la serata omaggio

Cosa vedrà il pubblico durante la serata omaggio “Gigi, che spettacolo” che ha Rai ha organizzato con l’aiuto dei tanti amici di Gigi Proietti? Spazio agli sketch più famosi dell’attore romano che, nel corso dei suoi spettacoli, ha strappato tantissime risate agli aspettatori. Protagonisti principali della serata saranno alcuni momenti del programma “Cavalli di battaglia” – andato in onda nel 2017 dal Teatro Verdi di Montecatini – e “Matera 2019”, serata organizzata per calabrare la città lucana come Capitale Europea della Cultura a cui partecipò il grande Proietti. A fare da cornice Globe Theatre di Villa Borghese a Roma, luogo in cui Proietti ha ricevuto l’ultimo saluto da amici, colleghi e allievi prima della funzione religiosa alla Chiesa degli Artisti.

Tutti gli ospiti

Tanti gli amici che parteciperanno alla serata omaggio a Gigi Proietti e che regaleranno al pubblico di Raiuno il personale e privato ricordo del re del teatro italiano. A ricordare con affetto e simpatia, tra gli altri, ci saranno: Renzo Arbore, Fiorello, Renato, Zero, Paolo Bonolis, Neri Marcorè, Corrado Augias, Flavio Insinna, Pier Francesco Favino, Marco Giallini, Nicola Piovani, Nancy Brilli, Virginia Raffaele. Un modo unico e speciale, dunque, quello della Rai per Proietti che ha dedicato tutta la sua vita al teatro e alla recitazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA