Gigi D’Alessio/ “Sanremo 2021? No, quest’anno rinuncerò” (The Voice Senior)

- Alessandro Nidi

Gigi D’Alessio, giudice di “The Voice Senior”, al debutto stasera su Rai Uno, ha confessato: “Spero di potermi esibire il 3 luglio allo stadio di Napoli”

Il cantautore Gigi D’Alessio
Il cantautore Gigi D’Alessio

Gigi D’Alessio è fra i giurati che, a partire dalla serata di oggi, venerdì 27 novembre, animeranno “The Voice Senior”, la nuova versione dello storico talent show dedicata agli over 60 appassionati di canto e che intendono cogliere un’opportunità unica nel terzo tempo della loro vita: inseguire il loro sogno di diventare cantanti, per troppo tempo tenuto chiuso in un cassetto e soffocato dalla quotidianità lavorativa, dagli impegni familiari e dalle esigenze improvvise che il destino pone sul cammino di noi tutti senza il benché minimo preavviso. Alla conduzione del programma di Rai Uno ci sarà Antonella Clerici e proprio da lei è partito Gigi D’Alessio per raccontare la sua nuova avventura in un’intervista concessa a “Il Mattino” lo scorso 12 novembre: “Quando può Antonella mi chiama sempre, tra noi c’è un bellissimo rapporto. Dato che ‘The Voice Senior’ guarda molto alla dimensione umana, vuole anche raccontare le persone e le loro storie, ha pensato a me: E io mi sto trovando benissimo: il rapporto tra noi e i concorrenti è davvero buono”.

GIGI D’ALESSIO: “SORPRESO DA UNA NONNA ROCK”

Gigi D’Alessio, nel prosieguo dell’intervista rilasciata a “Il Mattino”, ha rivelato ai lettori della testata giornalistica che nella trasmissione “ci sono persone che potrebbero essere i miei genitori, anche sopra gli ottant’anni, e si comportano in modo spigliato, con la voglia di mettersi in gioco sul piano della passione che coltivano da sempre. Alcuni vengono da un percorso artistico interrotto, magari dal pianobar o da manifestazioni locali. E ci sono alcune sorprese, come una nonna rock scatenata. La parola d’ordine? Non è mai troppo tardi. Alcuni sono veramente bravi e dispiace doverne eliminare per regolamento. Una bella esperienza, credo cha al pubblico televisivo piacerà”. D’Alessio ha poi confessato di trovarsi particolarmente a suo agio di fronte alle telecamere, anche se da una quindicina di anni cerca di apparire sul piccolo schermo con moderazione: “Spazio nei ruoli, una cosa che negli Stati Uniti d’America sarebbe molto naturale. Non farei l’opinionista, ma quando si tratta di fare musica o di parlarne, io ci sono”.

GIGI D’ALESSIO: “IL MIO LOCKDOWN… MUSICALE”

Al pari di tutti gli italiani, Gigi D’Alessio la scorsa primavera ha attraversato un periodo di severe restrizioni per quanto concerne la pandemia di Coronavirus ed è stato costretto a rimanere a casa quando è scattato, su decisione del Governo Conte, il lockdown. Un periodo nel quale, tuttavia, l’artista partenopeo non ha lasciato spazio alla tristezza e non si è abbattuto, anzi: si è rivelato, per contro, fortemente produttivo per lui. “A marzo e aprile ho realizzato un album, uscito a settembre, che è andato benissimo – ha confessato a ‘Il Mattino’ –. Adesso stiamo aspettando di vedere cosa succederà. C’era un tour internazionale (cancellato) e chissà quando lo recupereremo. Guardo all’appuntamento del 3 luglio allo stadio ‘San Paolo’ di Napoli: sono fiducioso. Intanto, sto sul pianoforte e scrivo, mi tengo in esercizio. Il Festival di Sanremo? No, non lo vedo all’orizzonte. È un periodo in cui non si può programmare nulla, preferisco lasciare perdere per quest’anno. Senza dimenticare che i dubbi circa le modalità di svolgimento della prossima edizione della kermesse canora in landa matuziana non hanno ancora cessato di esistere…

© RIPRODUZIONE RISERVATA